Da oggi a martedì è ricca la programmazione che anima il centro del paese.
Montichiari tra Maggio Medioevale e patrono

Un fine settimana in festa

12/05/2007 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Flavio Marcolini

È in svol­gi­men­to a Mon­tichiari l’8ª edi­zione del Mag­gio Medio­e­vale Mon­te­clarense, la man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta dagli asses­so­rati alla Cul­tura e alle Politiche gio­vanili del Comune.Per quan­to riguar­da la gior­na­ta di S. Pan­crazio, patrono del­la comu­nità reli­giosa, oggi è in pro­gram­ma uno spe­ciale annul­lo filatelico, dalle ore 10 alle ore 18 in piaz­za Trec­ca­ni. Alle ore 18, nel­la medes­i­ma piaz­za, è pre­vis­to un sag­gio degli allievi del­la scuo­la di musi­ca «Gilles Tosoni». Un’ora più tar­di una mes­sa ver­rà cel­e­bra­ta nel­la Pieve roman­i­ca di San Pan­crazio e poi la notte sarà rischiara­ta dal­lo spet­ta­co­lo di fuochi pirotec­ni­co che incendier­an­no sim­boli­ca­mente il Castel­lo Bonoris.Domani spazio al bal­lo lis­cio con l’orchestra di Diego Zam­boni, alle ore 21 in piaz­za Trec­ca­ni; men­tre la chiusura del Mag­gio Medio­e­vale vedrà poi due spet­ta­coli al cin­e­ma-teatro Glo­ria di via S. Pietro. Lunedì alle ore 11 andrà in sce­na «C’era una vol­ta un re», opera in musi­ca per coro di voci bianche real­iz­za­ta da alcune clas­si del­la scuo­la media statale “Alber­ti”, mente mart­edì, sem­pre alle ore 11 e sem­pre al Glo­ria, altri grup­pi di stu­den­ti pro­por­ran­no un’ampia antolo­gia di «Sto­rie intorno all’anno 1000».Tornando alle inzia­tive archivi­ate, all’insegna del­la con­vivi­al­ità e dell’allegria si è par­ti­ti saba­to scor­so con tre appun­ta­men­ti di pres­ti­gio: l’inaugurazione del Par­co del­la City, il vernissage del­la mostra di icone russe nel­la chiesa di S. Pietro e l’apertura del­la mostra per­son­ale dell’artista bres­ciano Ser­gio Benedet­ti­ni, vinci­tore dell’ultima edi­zione del pre­mio Trec­ca­ni degli Alfieri, le cui opere sono esposte nel­la gal­le­ria civi­ca del­la Pro loco in via Trieste.Sempre saba­to c’è sta­ta una «Notte d’incanto», con un pic­co­lo con­cer­to degli allievi del­la scuo­la d’archi Pel­le­gri­no da Mon­techiaro, nel­la splen­di­da cor­nice del Castel­lo Bonoris, men­tre in con­tem­po­ranea, nel­la piaz­za Trec­ca­ni, il can­tau­tore Euge­nio Finar­di ha intrat­tenu­to gli aman­ti del­la musi­ca leg­gera alter­nan­dosi sul pal­co con il «Tea Spoon Quar­tet», nel quadro di un con­cer­to orga­niz­za­to dall’associazione Mon­tiblues in col­lab­o­razione con la Com­mis­sione gio­vani e con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche gio­vanili del Comune.Domenica scor­sa poi è sta­ta inau­gu­ra­ta la nuo­va bib­liote­ca comu­nale che ospi­ta un cospic­uo pat­ri­mo­nio librario a dis­po­sizione di tut­ti i let­tori del­la cit­tad­i­na del­la Bassa.E poi anco­ra in Castel­lo ci sono sta­ti elfi, sbandier­a­tori, arcieri, dame e pag­gi che han­no alli­eta­to il pub­bli­co con fasti di corte ed atmos­fere medievaleggianti.Sempre aria di medio­e­vo si res­pi­ra­va in piaz­za S. Maria dove le vie del cen­tro stori­co sono state ani­mate dal tradizionale mer­cati­no che pro­pone­va mer­canzie di ogni genere oltre alla pos­si­bil­ità di degustare camu­ni, dal­la polen­ta alla cagli­a­ta, dalle focac­ce al pan di segale.Ancora musi­ca poi in ser­a­ta con il con­cer­to di Tonia Todisco.

Parole chiave: