lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeManifestazioniLe copertine di guerra di Beltrame al forte di Nago
Mercoledì apre la mostra della Casa degli Artisti: ancor più completa di quella che era già stata presentata a Tenno

Le copertine di guerra di Beltrame al forte di Nago

Ritornano le cartoline di guerra della Casa degli Artisti “Giacomo Vittone”, ma ritornano dopo un anno complete e totalmente rivisitate e aggiornate. Infatti la collezione delle copertine di guerra dedicate dalla “Domenica del Corriere” alla vicenda epocale della Grande Guerra 15-18 viene ora presentata nella sua completezza, interessando non solo i primi anni di guerra, dal 1915 al 1916, ma anche gli ultimi rovinosi fatti bellici, che vanno dal 1917 alla parte finale, con Vittorio veneto nell'anno 1918 e la conclusione bellica.Questa volta il direttore della Casa degli Artisti presenta la collezione delle copertine della rivista al completo: si tratta come noto delle copertine disegnate e dipinte da Achille Beltrame, il famoso disegnatore per tanti anni delle copertine più belle della popolare rivista che accompagnava il Corriere, “La Domenica del Corriere”, almeno per mezzo secolo, dal 1898 alla scomparsa, avvenuta nell'anno 1945. L'organizzazione della mostra delle copertine di guerra è della Casa degli Artisti “Giacomo Vittone”, che presenta le belle tavole presso il forte austro-ungarico di Nago dal 31 luglio al 22 agosto prossimi, proseguendo in pratica un'iniziativa intrapresa qualche anno fa con “Il Piave Mormorò” e proseguita un anno fa con le copertine della “Domenica del Corriere” alla sede della Casartisti di Canale di Tenno. Ma questa volta si va in grande stile con la collaborazione del Comune di , dell'APT Garda trentino e della Cassa Rurale di Arco. Da parte sua il Comune, per bocca dell'assessore Flavio Pompermaier, intende proseguire nella politica di valorizzazione del forte austro-ungarico, mediante un'iniziativa sicuramente robusta e in grado di attirare l'interesse dovuto sulle potenzialità del forte austriaco, del resto già messe in evidenza lo scorso inverno grazie al convegno-mostra sulla Grande guerra nell'Alto Garda organizzato a cura del Civico di Riva con incontri, dibattiti e presentazioni a tema, la Grande guerra, appunto.Caratteristica della mostra di Nago, è la scelta delle copertine relative alla guerra combattuta soprattutto nel Trentino e sui fronti limitrofi, che vanno dalla Lombardia all'Adamello, Altopiano di Folgaria-Lavarone e Vallagarina. In questo modo Franco Pivetti ha voluto evidenziare l'interesse della cultura locale e trentina per l'epopea della Grande guerra, che vide coinvolti non solo i soldati austriaci, ungheresi e italiani, ma anche tante famiglie del Basso Sarca, Mori e Val di Ledro, costrette ad emigrare in paesi dell'Austria o dell'Italia per poter vivere incolumi in quei terribili anni che seguirono alla proclamazione dello stato bellico tra Impero d'Austria e Regno d'Italia, il fatidico 24 maggio del 1915. L'apertura della mostra è mercoledì 31 luglio, l'inaugurazione ufficiale è però prevista venerdì prossimo, 2 agosto, alle ore 18. L'orario di apertura della mostra è tutti i giorni, dalle 17 alle 19 e dalle 20 alle 22.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video