Sabato 30 novembre 2019 alle 17.00 la cerimonia al Vittoriale degli Italiani. A seguire, per l’occasione, apertura straordinaria  e visite gratuite alla Prioria e al Parco illuminato

A Marco Bellocchio il X Premio del Vittoriale

14/11/2019 in Attualità
Di Redazione

Saba­to 30 novem­bre alle 17.00, il sarà pal­cosceni­co del X Pre­mio del Vit­to­ri­ale. La “virtù ser­penti­na del­la pel­li­co­la”, la sua “estet­i­ca del movi­men­to”: queste, tra le altre, le qual­ità che d’Annunzio loda­va nell’arte cin­e­matografi­ca, alla nasci­ta e allo svilup­po del­la quale tan­to con­tribuì. Sarebbe dunque ono­ra­to ora, il som­mo Poeta, di pot­er con­ferire la X edi­zione del Pre­mio che reca il suo nome all’arte, alla vision­a­r­i­età, al genio di Mar­co Bel­loc­chio. Eccel­len­za ital­iana del cin­e­ma in qual­ità di reg­ista, sceneg­gia­tore e pro­dut­tore, il suo ulti­mo, gran­dis­si­mo suc­ces­so, Il Tra­di­tore, già vinci­tore di 7 Nas­tri d’Argento 2019, è sta­to scel­to per rap­p­re­sentare l’Italia nel­la cor­sa agli Oscar 2020 per il miglior film straniero.

Così il Pres­i­dente  a moti­vazione del­la scelta: “Mar­co Bel­loc­chio ha saputo unire, magis­tral­mente, l’impegno sociale alla bellez­za dell’arte: in ciò per­fet­ta­mente dan­nun­ziano.” 

Il Pre­mio del Vit­to­ri­ale, isti­tu­ito nel 2011, è sta­to fino­ra asseg­na­to a Erman­no Olmi, Pao­lo Con­te, Umber­to Verone­si, Gior­gio Alber­tazzi, Alber­to Arbasi­no, Ida Magli, Ric­car­do Muti, Piero Angela, Saman­tha Cristo­fore­t­ti. Ai vinci­tori viene dona­ta un’opera di Mim­mo Pal­adi­no, la ripro­duzione del cav­al­lo blu che dom­i­na l’Anfiteatro del Vit­to­ri­ale.

In occa­sione del­la ser­a­ta di pre­mi­azione, il Vit­to­ri­ale degli Ital­iani offre spe­ciali vis­ite gra­tu­ite alla Prio­r­ia e al par­co illu­mi­na­to. La visi­ta alla Prio­r­ia è ris­er­va­ta alle prime 100 per­sone che prenoter­an­no tramite mail all’ind­i­riz­zo segreteriaprogettispeciali@vittoriale.it, per tut­ti gli altri parte­ci­pan­ti visi­ta gra­tui­ta al D’Annunzio Eroe e ai luoghi illu­mi­nati del par­co.