Successo di pubblico alla «sagra dei osei» di Cisano, manifestazione che prosegue fino a lunedì

A villa Marzan trionfa l’allodola

09/09/2005 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Nel par­co di Vil­la Marzan a Cisano, all’albeggio, oltre quat­tro­cen­to fra mer­li, tor­di bot­tac­cio, tor­di sas­sel­lo, cardelli­ni, allodole, fringuel­li e tor­dine si sono con­frontati nelle migliori “pri­ma­vere”, in un can­to gen­erale fra le bellezze del par­co sec­o­lare. I volatili si son dati battaglia a suon di fis­chi ed ha tri­onfa­to l’allodola di pro­pri­età di Clau­dio Toni­at­ti, di Rovere­to. A Toni­at­ti è anda­ta la tar­ga Marzan, vero tro­feo del­la man­i­fes­tazione orni­to­log­i­ca garde­sana. Ful­vio Parisi ha ottenu­to invece il pri­mo pos­to con il tor­do bot­tac­cio, Denis Visentin con il tor­do sas­sel­lo, Alle­vi con il mer­lo, Lucio Gau­den­zi con il prispolone ed infine anco­ra Tiziano Alle­vi con il fringuel­lo. «Il tem­po ci ha favorito», affer­ma il pres­i­dente del­la sagra dei Osei Alber­to Sal­vetti. « La gente, gli appas­sion­ati, i curiosi, i fedelis­si­mi del can­to degli uccel­li, sono giun­ti in mas­sa a Cisano per goder­si le pri­ma­vere dei volatili». «Le man­i­fes­tazioni in pro­gram­ma, oltre a quelle squisi­ta­mente orni­to­logiche», riprende Sal­vetti, «sono sem­pre di più e si con­clud­er­an­no lunedì. Anche i con­cer­ti in pro­gram­ma sono davvero di liv­el­lo. Uno per tut­ti: il con­cer­to del­la Dia­pa­son Band, una fra le migliori for­mazioni del nord Italia, con il «Trib­u­to a Vas­co Rossi». Segui­ta e parte­ci­pa­ta emo­ti­va­mente dal pub­bli­co, impeg­na­to a sostenere i con­cor­ren­ti a liv­el­lo europeo, è sta­ta la pro­va dei chioc­co­la­tori. Quat­tordi­ci in tut­to che han­no cer­ca­to con la loro voce ed abil­ità di imitare il can­to degli uccel­li. Ha vin­to il garde­sano Anto­nio Sabai­ni. Alle sue spalle il veneziano Camil­lo Pros­doci­mo. I ragazzi ed i tur­isti han­no cal­ca­to let­teral­mente la sce­na del­la mostra orni­to­log­i­ca divul­ga­ti­va, orga­niz­za­ta dall’associazione orni­to­log­i­ca scalig­era, pre­sente a Cisano e aper­ta fino a domeni­ca sera. Ver­so mez­zo­giorno il suono delle cam­pane del­la splen­di­da pieve roman­i­ca di Cisano, gra­zie all’abilità del­la squadra cam­pa­naria, ha sovras­ta­to let­teral­mente il can­to degli uccel­li e di ogni attiv­ità lega­ta alla sagra dei Osei. Il con­cer­to è sta­to ogget­to di un silen­zioso e vivo inter­esse da parte del­la grande fol­la pre­sente sul­la piaz­za anti­s­tante la chiesa. Con­cer­to che si ripeterà domeni­ca alle ore 11.15. Molti gli ambu­lan­ti del set­tore, pre­sen­ti alla man­i­fes­tazione cisanese. Una indagine som­maria fra di loro ha dato esi­ti vera­mente insperati. Le ven­dite sono state mag­giori del­lo scor­so anno, in par­ti­co­lare per quan­to attiene alcune novità spe­cial­is­tiche in cam­po ornitologico.

Parole chiave: