L'annuncio nel corso della conferenza stampa alla presenza dei vertici delle aziende: Catullo, Air Italy e Alitalia

Air Italy completa l’offerta dei voli domestici da Verona, in partnership con Alitalia

22/06/2010 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Giuseppe Gen­tile, pres­i­dente e ammin­is­tra­tore del­e­ga­to di Air Italy, Andrea Gilar­di, diret­tore com­mer­ciale Air Italy, insieme a Fabio Bor­to­lazzi, Pres­i­dente del­la Cat­ul­lo Spa, han­no pre­sen­ta­to oggi i nuovi col­lega­men­ti di Air Italy da Verona per Cata­nia e Paler­mo, che si aggiun­gono ai con­sol­i­dati col­lega­men­ti su Roma, Napoli e Bari. Il col­lega­men­to Verona – Cata­nia sarà oper­a­ti­vo dal 12 luglio con 1 fre­quen­za gior­naliera che passerà a 2 a par­tire dal 26 luglio. Il col­lega­men­to Verona — Paler­mo sarà oper­a­ti­vo dal 26 luglio con 1 fre­quen­za gior­naliera. Air Italy con­tin­ua ad oper­are con suc­ces­so il col­lega­men­to su Roma con 2 fre­quen­ze gior­naliere, quel­lo su Napoli con 2 fre­quen­ze gior­naliere e quel­lo su Bari con 2 fre­quen­ze gior­naliere. Con le nuove pro­gram­mazioni Air Italy com­ple­ta la pro­pria offer­ta di voli domes­ti­ci da Verona ver­so i prin­ci­pali aero­por­ti ital­iani, ser­ven­do com­p­lessi­va­mente 5 des­ti­nazioni per 56 fre­quen­ze set­ti­manali, pas­san­do da 136.665 passeg­geri del 2009, ad un obi­et­ti­vo di 155.000 passeg­geri nel 2010, e di 175.000 per il 2011 anno a regime. “Air Italy estende la pro­pria pre­sen­za sull’aeroporto di Verona con il lan­cio di 2 nuovi col­lega­men­ti ed un inves­ti­men­to di euro 2,8 mil­ioni. Offren­do il mag­gior numero di fre­quen­ze sul mer­ca­to domes­ti­co da Verona, pun­ti­amo a diventare il vet­tore di rifer­i­men­to per gli sposta­men­ti del­la clien­tela del Nord-Est in Italia: tut­to ciò in part­ner­ship con Ali­talia!” ha dichiara­to Giuseppe Gen­tile, pres­i­dente e ammin­is­tra­tore del­e­ga­to di Air Italy. La intera pro­gram­mazione Air Italy su Verona è oper­a­ta in part­ner­ship con Ali­talia. Sul­la base di un accor­do di code-share, Ali­talia ed Air Italy oper­eran­no con doppio codice, Ali­talia “AZ” e  Air Italy “I9”, 15 col­lega­men­ti nazion­ali per 150 fre­quen­ze set­ti­manali su 10 aero­por­ti ital­iani. “Lo svilup­po del­la col­lab­o­razione con Air Italy rap­p­re­sen­ta un pas­so impor­tante del­la strate­gia Ali­talia. Gra­zie agli accor­di di code share, Ali­talia raf­forza la pro­pria pre­sen­za sul mer­ca­to aggiun­gen­do al portafoglio di prodot­to offer­to, nuovi servizi assi­cu­rati anche dal­lo svilup­po del­la rete di Air Italy. Il cliente Ali­talia ed i soci , in par­ti­co­lare, potran­no ben­e­fi­cia­re, su tut­ti i voli operati in code share dal part­ner delle nos­tre offerte com­mer­ciali, accu­mu­lan­do anche le Miglia offerte dal pro­gram­ma Fre­quent Fly­er” ha dichiara­to Andrea Tuc­ci, Vice Pres­i­dent Alliances and Net­work Agree­ments di Ali­talia. Per accom­pa­gnare il lan­cio dei nuovi prodot­ti, Air Italy mette a dis­po­sizione 10.000 posti volo alla tar­if­fa di 49 € solo anda­ta tut­to com­pre­so. Air Italy res­ta fedele alla sua vocazione di com­pag­nia atten­ta al rap­por­to qual­ità prez­zo che sta dan­do gran­di sod­dis­fazioni ai suoi cli­en­ti. La com­pag­nia con­tin­ua a man­tenere ele­vati liv­el­li di pun­tu­al­ità, oscil­lan­do da giug­no 2009 a mag­gio 2010 tra l’87% ed il 96%. Fabio Bor­to­lazzi, Pres­i­dente Cat­ul­lo Spa, ha com­men­ta­to: “Siamo molto sod­dis­fat­ti dell’annuncio dei nuovi col­lega­men­ti, annun­ciati oggi da Air Italy e Ali­talia, che inten­si­f­i­cano, sia in ter­mi­ni di des­ti­nazione che di fre­quen­za, i col­lega­men­ti nazion­ali a dis­po­sizione del­la nos­tra uten­za di rifer­i­men­to. E’ questo un risul­ta­to par­ti­co­lar­mente pos­i­ti­vo anche in vista del­la sta­gione esti­va e tenu­to con­to dell’auspicato recu­pero evi­den­zi­a­to dagli oper­a­tori di set­tore rel­a­ti­va­mente all’andamento del­la doman­da domes­ti­ca nei prossi­mi mesi, come emer­so anche nel­la recente indagine con­giun­tu­rale pro­mossa da Ciset con­giun­ta­mente a Fed­er­tur­is­mo Con­find­us­tria”. 

Parole chiave: