Inaugurazione sabato 21 settembre alle 18 a Palazzo Menghini.

Art Brut. La mostra dell’Atelier di pittura dell’Opg di Castiglione

Parole chiave:
Di Redazione

Una mostra rac­con­ta la ven­ten­nale espe­rien­za, stra­or­di­nar­ia e uni­ca, espe­rien­za dell’Ate­lier di Pit­tura dell’Ospedale psichi­atri­co-giudiziario di Cas­tiglione delle Stiviere. L’esposizione di opere, pres­so Palaz­zo Mengh­i­ni in via Cesare Bat­tisti 31 a Cas­tiglione, sarà inau­gu­ra­ta saba­to 21 set­tem­bre alle 18.

Quel­la dell’Atelier di pit­tura con i pazi­en­ti psichi­atri­ci dell’Opg è un’avventura fon­da­ta, diret­ta e coor­di­na­ta da Sil­vana Cresci­ni, pit­trice ed ani­ma artis­ti­ca del lab­o­ra­to­rio.

L’Atelier, riconosci­u­to ormai nei cir­cuiti inter­nazion­ali dell’Art Brut o Out­sider Art, attra­ver­so espo­sizioni, con­veg­ni e pre­sen­ze nei prin­ci­pali musei europei ded­i­cati a ques­ta for­ma espres­si­va, dopo le molte mostre real­iz­zate in Italia e all’estero, ver­rà pre­sen­ta­to ora anche a Cas­tiglione delle Stiviere, tramite un prog­et­to mira­to a far conoscere e val­oriz­zare ques­ta realtà artis­ti­ca e ter­apeu­ti­ca che, per la sua par­ti­co­lar­ità e eccel­len­za, qual­i­fi­ca il ter­ri­to­rio cas­tiglionese e l’intero teatro moreni­co.

La mostra pro­por­rà un’ampia selezione di opere, ese­gui­te da vari e inter­es­san­ti autori che han­no fre­quen­ta­to l’Atelier nel cor­so degli anni.

I dip­in­ti, di grande impat­to emo­ti­vo, invit­er­an­no lo spet­ta­tore a sco­prire quegli uni­ver­si seg­reti, fat­ti di luci e ombre, sor­risi e urla, quegli spazi del­la mente dif­fi­cili da rag­giun­gere, se non attra­ver­so i sen­tieri mis­te­riosi del­la fol­lia.

Anche se anco­ra oggi sono igno­rati dal sis­tema tradizionale dell’Arte Con­tem­po­ranea, questi artisti “irre­go­lari” intu­is­cono la con­tem­po­raneità in modo bru­ciante, pro­prio per­ché irrazionale; essi sentono il mon­do e il suo rumore e lo resti­tu­is­cono ampli­fi­ca­to nelle loro opere. Il prog­et­to vuole dunque rac­con­tare l’aspetto artis­ti­co degli uomi­ni e delle donne che han­no fre­quen­ta­to questo spazio cre­ati­vo, allesti­to nell’Opg dal 1990 al 2012.

La cit­tà di Cas­tiglione delle Stiviere, già nota come polo di pro­duzione artis­ti­ca di fama mon­di­ale, gra­zie alla cor­rente pit­tor­i­ca “Chiaris­mo Lom­bar­do” (espe­rien­za che ha le sue orig­i­ni fin dagli anni ‘30/’40 del ‘900), è lieta di pot­er val­oriz­zare anche ques­ta realtà, con­sid­er­a­ta impor­tante per il suo ter­ri­to­rio. La mostra aprirà al pub­bli­co il prossi­mo 21 set­tem­bre e met­terà in luce, sia il val­ore cul­tur­ale, sia il val­ore umano e sociale di ques­ta arte spon­tanea e aut­en­ti­ca, cre­a­ta da per­sone sfug­gite ai con­dizion­a­men­ti cul­tur­ali e al con­formis­mo sociale e denom­i­na­ta Art Brut, o Out­sider Art, o Arte Irre­go­lare. Saran­no inoltre orga­niz­za­ti , vari momen­ti di dibat­ti­to e rif­les­sione, attra­ver­so con­feren­ze tem­atiche tenute da per­son­ag­gi illus­tri del panora­ma cul­tur­ale.

Orario e giorni di aper­tu­ra del­la mostra: saba­to e domeni­ca, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; il pro­gram­ma det­taglia­to degli incon­tri è disponi­bile sul sito www.comune.castiglione.mn.it

Parole chiave: