Continuano le degustazioni

Berlucchi e Slowfood promuovono assaggi

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Con­tin­ua la sta­gione 2004 degli appun­ta­men­ti Berluc­chi con Slow­food per la degus­tazione di spuman­ti del­la «mai­son» di Borg­ona­to. Lo scor­so 9 giug­no è sta­to il turno di Maner­ba del Gar­da, che ha ospi­ta­to, al ris­torante Capric­cio, la cena di Berluc­chi e Slow­food. Pro­tag­o­nisti del menu «tut­to bol­licine» pro­pos­to da Gian­car­lo Tas­si, pro­pri­etario del locale, sono sta­ti Cuvée Impe­ri­ale Berluc­chi Brut, Cel­lar­ius Berluc­chi Brut 2000 e, infine, Cuvée Impe­ri­ale Berluc­chi Max . «Ques­ta è la sec­on­da vol­ta che col­la­bo­ri­amo con i pre­si­di Slow­Food -, com­men­ta Gian­car­lo Tas­si, — e, come allo­ra, l’ab­bina­men­to degli spuman­ti Berluc­chi con questi è sta­to un suc­ces­so». Durante la ser­a­ta non sono man­cati momen­ti di appro­fondi­men­to alla conoscen­za degli spuman­ti meto­do clas­si­co da parte di esper­ti del­l’azien­da. La col­lab­o­razione con Slow­food con­tribuisce a sot­to­lin­eare la filosofia di Berluc­chi del «tut­to pas­to» e a pro­muo­vere la pic­co­la pro­duzione agro-ali­menta­re ital­iana di qualità.

Parole chiave: -