La Polizia municipale sta tenendo dei corsi agli allievi della scuola elementare. Grande attenzione a ciclisti e pedoni: un percorso per imparare le regole

Bimbi a lezione di educazione stradale

29/03/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo
n.a.

Gli agen­ti del­la polizia munic­i­pale sirmionese, in col­lab­o­razione con l’Am­min­is­trazione comu­nale e con le inseg­nan­ti del­la scuo­la ele­mentare «», stan­no tenen­do alcu­ni incon­tri final­iz­za­ti all’e­d­u­cazione stradale dei più pic­coli. Gli incon­tri si strut­tura­no in una parte teor­i­ca e in un’‘altra prat­i­ca. Nel­la pri­ma ven­gono spie­gate ai gio­vanis­si­mi sirmione­si le regole essen­ziali del­la cir­co­lazione stradale con­cen­tran­dosi, quest’an­no, in modo par­ti­co­lare sul cor­ret­to uso delle bici­clette e sul com­por­ta­men­to che devono tenere i pedoni. Sono pro­prio pedoni e ciclisti i sogget­ti più vul­ner­a­bili durante la cir­co­lazione stradale, ma sono spes­so anche i più indis­ci­plinati. Basti pen­sare per esem­pio a quan­ti attra­ver­sano le strade non uti­liz­zan­do gli attra­ver­sa­men­ti pedonali o a chi, insp­ie­ga­bil­mente, nonos­tante gran parte delle strade sirmione­si siano state dotate di mar­ci­apie­di, preferisca cam­minare sul­la stra­da rischi­an­do inutil­mente di essere investi­to. Par­ti­co­lare atten­zione ver­rà data anche ai dis­pos­i­tivi d’u­so di cui deve essere dota­ta una bici­clet­ta. Indis­pens­abili sono, per esem­pio, il fanale ante­ri­ore a luce gial­la o bian­ca, il fanale pos­te­ri­ore a luce rossa e i cata­diot­tri: rossi quel­li posizionati pos­te­ri­or­mente, gial­li quel­li sui ped­ali e sui lati. Non bisogna poi dimen­ti­care la cor­ret­ta manuten­zione dei freni e la nec­es­saria pre­sen­za del cam­pan­el­lo, di cui però non bisogna abusare. Gli agen­ti poi con­sigliano viva­mente l’u­so del cas­co pro­tet­ti­vo che, se non è anco­ra obbli­ga­to­rio, è comunque aus­pi­ca­bile per­ché, come dimostra quan­to accadu­to solo la set­ti­mana scor­sa a Sirmione, si può perdere la vita anche caden­do dal­la bici­clet­ta. Per la parte prat­i­ca i vig­ili sirmione­si han­no pre­dis­pos­to un per­cor­so nel piaz­za­le anti­s­tante la scuo­la che i bim­bi han­no dovu­to per­cor­rere con le loro bici, rispet­tan­do la seg­nalet­i­ca pre­dis­pos­ta per l’oc­ca­sione. Ques­ta sec­on­da fase è sta­ta accol­ta con entu­si­as­mo dai ragazzi a cui il coman­dante del­la Polizia munic­i­pale sirmionese Car­lo Car­o­mani e gli agen­ti che han­no parte­ci­pa­to all’or­ga­niz­zazione delle lezioni han­no deciso di asseg­nare il brevet­to di ciclista atten­to e pru­dente. «Aus­pichi­amo — dice il coman­dante Car­o­mani — che incon­tri come quel­lo appe­na orga­niz­za­to pos­sano essere ripetu­ti con fre­quente peri­od­ic­ità, per pot­er edu­care i più pic­coli al fine di met­ter­li in guardia dai peri­coli che cor­rono sul­la stra­da».