Chiusi i festeggiamenti per il 40° della ripresa della voga alla veneta, ora si fa sul serio.
Stasera prima sfida a Lazise. Sedici equipaggi e tre batterie per i primi punti

Bisse, è gara vera sulle onde

23/06/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Chiusi a Gargnano i fes­teggia­men­ti del 40° del­la fon­dazione del­la Lega Bisse da ques­ta sera a Lazise si fa sul serio con l’attribuzione dei pri­mi pun­ti vali­di per la con­quista del­la «Bandiera del Lago 2007».Sedici gli equipag­gi che daran­no vita a ques­ta pri­ma pro­va del cam­pi­ona­to remiero del­la , sud­di­visi in tre bat­terie che saran­no for­mate dalle teste di serie e dal sorteg­gio di tutte le altre imbar­cazioni. Come vuole il rego­la­men­to le teste di serie sono le prime tre imbar­cazioni clas­sifi­cate­si nell’edizione del­lo scor­so anno vale a dire la vincitrice Regi­na Ade­laide, Bar­dolino e Portesina. Il pun­teg­gio del­la pri­ma rega­ta sarà uguale per tut­ti i tre grup­pi: 30 alla pri­ma clas­si­fi­ca­ta per scen­dere, sca­lan­do di un pun­to ogni suc­ces­si­vo piaz­za­men­to, ai 25 alla ses­ta clas­si­fi­ca­ta. Le bat­terie dal­la sec­on­da rega­ta in poi, vale dire dopo quel­la di Gar­da di saba­to prossi­mo 30 giug­no, l’ultimo arriva­to del­la bat­te­ria supe­ri­ore sarà retro­ces­so, men­tre il pri­mo del­la bat­te­ria infe­ri­ore sarà pro­mosso a quel­la supe­ri­ore. A par­tire dal­la terza rega­ta, quel­la del 7 luglio in pro­gram­ma sul lago d’Iseo, ver­rà fat­to l’abbinamento di cor­sia tra la pri­ma e la sec­on­da in cam­pi­ona­to in tutte e tre le bat­terie ( quan­do ci sarà effet­ti­va­mente una sola pri­ma e una solo sec­on­da), per evitare sorteggi.Un cam­pi­ona­to quel­lo di quest’anno ritor­na­to a pun­ti con tro­fei: dal­la Bandiera del Lago a quel­li mes­si in palio sia dal­la che dal Coor­di­na­men­to Voga alla vene­ta, da asseg­nar­si all’imbarcazione che abbia total­iz­za­to il miglior pun­teg­gio al ter­mine delle otto regate del cir­cuito remiero. Questo dunque il pro­ced­i­men­to adot­ta­to quest’anno per sta­bilire i vinci­tori nei sin­goli trofei.Avvio delle gare, dunque in quel di Lazise, cit­tad­i­na fon­da­trice nel 1968 assieme a Bar­dolino, Gar­da e Gargnano, del­la Lega Bisse del Gar­da. Anno in cui la bis­sa Laci­si­um, con capo voga Ame­lio Per­inel­li, un vet­er­a­no del­la voga alla vene­ta che già ave­va pre­so parte alle regate tenute negli anni Trenta, oltre ad aggiu­di­car­si la pri­ma edi­zione del­la Bandiera del Lago, vinse a set­tem­bre la rega­ta a Venezia sul Canal Grande. Da allo­ra i bis­saioli lacisien­si non han­no salta­to un cam­pi­ona­to coglien­do il miglior risul­ta­to, dopo l’exploit iniziale, soltan­to con un ter­zo pos­to nel 1999. A ono­rare l’impegno del quar­an­ten­nale il Grup­po Bisse Olimpia di Lazise pre­siedu­to da Luig­i­no Per­inel­li con vice Ste­fano Bergami­ni e Nico­la Penazzi sarà ai na-stri di parten­za con la bis­sa «Bir­ba», con­dot­ta dai rema­tori: Euge­nio Tortel­la, Sil­vio Scala, Fabio Brunel­li, Ste­fano Bergami­ni e in panchi­na come ris­er­va lo stes­so pres­i­dente. Le altre imbar­cazioni in liz­za: Bar­dolino e Preon­da (Bar­dolino); Ca’ Da Mosto e Sant’Angela (Desen­zano); Regi­na Ade­laide e Pal-ma (Gar­da); Fos­ca­ri­na (Gar­done); Vil­lanel­la (Gargnano); Clu­san­i­na e Car­mag­no­la (Iseo); Bir­ba (Lazise); Ichtya (Peschiera); Portesina (Portese di San Felice); Serenis­si­ma (Salò); Benacum e Sant’Ercolano (Toscolano Maderno).Il pro­gram­ma del­la mani-fes­tazione di Lazise vede alle 20 la benedi­zione delle bandiere nel­la chieset­ta di San Nicolò, la sfi­la­ta a ter­ra degli equipag­gi pre­ce­du­ti dal Doge, dal­la Dog­a­res­sa con musi­ci e fig­u­ran­ti; alle 21 barche in acqua e sfi­la­ta; 22 inizio delle gare e alle 23 la pre­mi­azione.