Bruno Fezzardi vince il Campionato Italiano della classe Dolphin 81

Di Redazione

Bruno Fez­zar­di ha vin­to sul Gar­da il suo diciottes­i­mo cam­pi­ona­to in car­ri­era.

Dolphin81

 

A Gargnano si è dis­pu­ta­to il Cam­pi­ona­to Ital­iano del­la classe . Lo skip­per Bruno Fez­zar­di ha vin­to con il suo “30 Nodi” (equipag­gio Giubelli­ni, Paroni, Ari­oli e Mari­go). Il “non­no” di Desen­zano del Gar­da, classe 1947, si è aggiu­di­ca­to l’ennesimo tito­lo del­la sua lunghissi­ma car­ri­era. Il tri­col­ore Dol­phin va ad Dolphinaggiunger­si al Cam­pi­ona­to Mon­di­ale ed Europeo mer­i­ta­to con le flotte Orc, ai tito­lo Europei con la deri­va Strale e l’Asso 99, altre due carene, come il Dol­phin, uscite dal­la mati­ta di Ettore Santarelli. Sec­on­do in clas­si­fi­ca chi­ude la bar­ca che detene­va il tito­lo tri­col­ore, quel “Baraim­bo 2” che gli appas­sion­ati arma­tori Imper­adori e Razzi han­no affida­to, in ques­ta occa­sione, a Giò Piz­za­ti. A bor­do c’era anche Roby Assante, tes­ti­mo­ni­al dell’Ail di Bres­cia e del prog­et­to Ita­ca che pro­prio oggi è sal­pa­to per il suo giro d’Italia a vela. Ter­zo è fin­to “Inso­lente” di Gio­van­ni Perani, che ha vin­to anche la spe­ciale clas­si­fi­ca dei tim­o­nieri-arma­tori, men­tre nel­la flot­ta del Dpl­phin Mr l’af­fer­mazione è anda­ta al milanese Simone Tode­s­chi­ni del­la scuo­la vela di Water­Tribe. La macchi­na orga­niz­za­ti­va del e il Comi­ta­to di gara guida­to dal­la sig­no­ra Car­la Mala­vol­ta han­no lavo­ra­to molto e alla fine il risul­ta­to si è vis­to con un cam­pi­ona­to di otti­mo liv­el­lo.