Riunione gardesana per l’associazione

Castellaro è nel club dei borghi più belli

Di Luca Delpozzo
s.st.

Nei giorni scor­si si è riu­ni­to il diret­ti­vo del «Club borghi più bel­li d’Italia». L’incontro è avvenu­to nel­la splen­di­da cor­nice di Vil­la Arrighi — Tac­coli a Castel­laro Lagusel­lo, anzichè nel­la sede di Cas­tiglione del Lago (Peru­gia). È la pri­ma vol­ta che accade in Lom­bar­dia, ma del resto Castel­laro Lagusel­lo è l’unico bor­go lom­bar­do inser­i­to nel sodal­izio. Il Club è nato da una idea dell’Anci, l’Associazione nazionale dei Comu­ni Ital­iani. All’inizio han­no ader­i­to una cinquan­ti­na di cen­tri. Un numero che, grad­ual­mente, sta crescen­do man mano che il comi­ta­to visi­ta i borghi per poi sot­to­porre una relazione al diret­ti­vo, che val­u­ta l’opportunità o meno di accettare l’iscrizione del bor­go che ne ha fat­to richi­es­ta. Fiorel­lo Pri­ni, sin­da­co di Cas­tiglione del Lago e pres­i­dente del «Club borghi più bel­li d’Italia», riv­ela che è allo stu­dio la cos­ti­tuzione del «Club borghi più bel­li del mon­do». Inoltre, nel con­siglio diret­ti­vo, si dis­cuterà e si approverà lo statu­to del club che si andrà a cos­ti­tuire il 20 set­tem­bre prossi­mo a Cas­tiglione del Lago. A ques­ta inizia­ti­va han­no già dato la loro ade­sione Fran­cia, Bel­gio e Spagna, men­tre si atten­dono le deci­sioni di Giap­pone e Cana­da, che si sono det­ti inter­es­sati. Un altro prog­et­to impor­tante riguar­da il con­trat­to con la Mon­dadori che met­terà a dis­po­sizione del Club i pro­pri mezzi di infor­mazione. A fare gli onori di casa c’era Mau­r­izio Pel­lizzer, il sin­da­co di Mon­zam­bano, il paese al quale appar­tiene il bor­go di Castel­laro Lagusel­lo. Pel­lizzer è castel­larese purosangue: «Sono molto sod­dis­fat­to che una sedu­ta del diret­ti­vo si ten­ga a Castel­laro Lagusel­lo e anco­ra di più per il fat­to che Castel­laro è per il momen­to l’u­ni­co bor­go lom­bar­do pre­sente nel Club, anche se ovvi­a­mente aus­pichi­amo che ne entri­no altri».