Concluso con successo il «Giugno del cacciatore» di Castion. Abita ad Albisano, è un’operatrice sanitaria e aveva già vinto nel ’99

Claudia incoronata «Miss Diana»

29/06/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Gianni Cantù

Il ricor­do di due apprez­za­ti col­lab­o­ra­tori che fino all’edizione del trenten­nale ave­vano con­tribuito ai suc­ces­si del «Giug­no del cac­cia­tore» di Cas­tion, ha con­clu­so le man­i­fes­tazioni del­la fes­ta nel­la natu­ra. Targhe d’argento, con l’immagine del «vecio cas­sador», sono state con­seg­nate dal sin­da­co Fioren­zo Loren­zi­ni e dal pres­i­dente del comi­ta­to orga­niz­za­tore, Osval­do Berti, alle vedove del­la guardia Lui­gi Manci­ni e del giu­dice Giu­liano Ambrosi­ni, arbi­tro delle gare cinofile durante l’intero arco delle edi­zioni pas­sate. È sta­to un momen­to di com­mozione, che ha inter­val­la­to l’atmosfera di fes­ta nel­la bel­la cor­nice del cam­po sporti­vo, alle spalle del­la chiesa par­roc­chiale. Dopo la piog­gia, un sole pieno ha favorito la dis­pu­ta del pri­mo tor­neo nazionale di tiro alla fune, por­ta­to a Cas­tion dal­la Fed­er­azione ital­iana sport tiro alla fune (Fistf). Elim­i­nate le squadre di Gazol­do degli Ippoli­ti (Man­to­va), di Cop­paro (Fer­rara) e di Faen­za (Raven­na), sono risul­tate pri­ma e sec­on­da quel­la di Scorzè (Venezia) e la Cen­tese (Fer­rara). Al ter­zo pos­to si sono clas­si­fi­cati i forzu­ti tre­vi­giani di Vaz­zo­la (Tre­vi­so) men­tre i man­to­vani di Pon­ti sul Min­cio si sono dovu­ti accon­tentare del quar­to pos­to. Fes­teggiatis­si­ma la vincitrice del tito­lo di Miss Diana 2004: è sta­ta incoro­na­ta l’operatrice san­i­taria Clau­dia Fari­na, di Albisano, che ha bis­sato il suc­ces­so già ottenu­to nel ’99.