Festival del Vittoriale Tener-a-mente

Di Luigi Del Pozzo

Il Festival in numeri

Quel­li dell’edizione 2012 del Fes­ti­val era­no sta­to numeri impor­tan­ti, con il pub­bli­co in aumen­to del 20% sul 2011, ven­dite all’estero più che trip­li­cate, bigli­et­ti ven­du­ti online in 27 nazioni e 18 regioni ital­iane, qua­si 2.000 vis­ite al giorno sul sito del teatro, oltre 8.500 con­tat­ti in mail­ing list, 3 pagine face­book e un’applicazione per i‑phone.

Il pri­mo appun­ta­men­to del 2013 (David Byrne e St Vin­cent) è sta­to annun­ci­a­to da sole 3 set­ti­mane, ma già si reg­is­tra­no dati sig­ni­fica­tivi:

• bigli­et­ti ven­du­ti all’estero in Ger­ma­nia, Reg­no Uni­to e Svizzera

• vis­ite al sito da 29 Pae­si al mon­do (nell’ordine, oltre all’Italia, Ger­ma­nia, Reg­no Uni­to, Sta­ti Uni­ti, Svizzera e Rus­sia i 5 Pae­si da cui è provenu­to il mag­gior numero di con­tat­ti) e da 18 regioni ital­iane, con il mag­gior numero di vis­ite equa­mente (e inaspet­tata­mente) dis­tribuito tra le provin­cie di Milano e Bres­cia. Seguono, nell’ordine, Berg­amo, Verona, Roma, Bari e Bologna

Il fes­ti­val ha fin dall’inizio pun­ta­to sul­la comu­ni­cazione via web, gra­zie anche al part­ner tec­no­logi­co Mov­ing. Oltre alle tre attivis­sime pagine face­book, che con­tano più di 12.000 con­tat­ti, la novità del 2013 è rap­p­re­sen­ta­ta dall’apertura dell’account Twit­ter, @twittoriale, atti­vo da lunedì 17 mar­zo, linka­to diret­ta­mente all’home page del rin­no­va­to sito del fes­ti­val, www.anfiteatrodelvittoriale.it. E pro­prio twit­ter è sta­to scel­to quest’anno dal­la direzione del fes­ti­val per sve­lare, in 16 tweets, il nuo­vo cartel­lone 2013.