«Progetto casa» mette in mostra tutte le novità dell’arredamento

Fino al 25 settembre la Fiera con 200 stand

18/09/2005 in Fiere
Di Luca Delpozzo
Francesco Di Chiara

«Prog­et­to Casa», fiera dell’arredamento a Mon­tichiari, è sta­ta inau­gu­ra­ta ieri dall’assessore regionale al com­mer­cio Fran­co Nicoli Cris­tiani, affi­an­ca­to da Enri­co Mat­tin­zoli, asses­sore provin­ciale per l’Energia e dal sin­da­co Gianan­to­nio Rosa. I tre si sono com­pli­men­tati per l’alto liv­el­lo di qual­ità che con­trad­dis­tingue la 13° edi­zione di Prog­et­to Casa. Il diret­tore del Cen­tro Fiera, Ezio Zorzi, ha delin­eato i con­tenu­ti del­la fiera. Accan­to a loro anche l’on. Lui­gi Maninet­ti, il neo asses­sore del comune di Bres­cia Clau­dio Bra­gaglio, l’assessore mon­te­clarense Ele­na Zanola e Sal­va­tore Cul­casi, mar­ket­ing man­ag­er. Sette giorni di novità ed even­ti coin­vol­ger­an­no i 30.000 vis­i­ta­tori che sono atte­si nei padiglioni di «Prog­et­to Casa», Fiera dell’arredamento, dei com­ple­men­ti d’arredo, dell’edilizia e per gli sposi. Un’ edi­zione con­trasseg­na­ta dalle novità di un paio di con­veg­ni, una mostra col­lat­erale, l’esibizione degli spaz­za­cami­ni e oltre 200 espos­i­tori dis­tribuiti nei due set­tori prin­ci­pali, quel­lo ded­i­ca­to all’arredo e quel­lo per gli sposi. Ma sarà anche l’edilizia pro­tag­o­nista. Le aziende, selezion­ate con cura, proven­gono dalle più diverse realtà del ter­ri­to­rio nazionale e dalle province lim­itrofe come Verona, Cre­mona, Man­to­va e Berg­amo. A 360° la gam­ma mer­ce­o­log­i­ca che com­prende arreda­men­ti, acces­sori per gia­rdi­no, servizi, tec­nolo­gie per la casa, soci­età spe­cial­iz­zate in cer­i­monie nuziali, arti­giana­to artis­ti­co, set­tori ded­i­cati ai mate­ri­ali nat­u­rali e altro anco­ra. Tra le novità del 2005 da seg­nalare il grande sfor­zo com­pi­u­to dai «pro­fes­sion­isti del fuo­co»: quest’an­no, per la pri­ma vol­ta, si sono dati appun­ta­men­to a Prog­et­to Casa, preparan­do un pro­gram­ma ric­co di even­ti. La fiera è aper­ta fino al 25 set­tem­bre con i seguen­ti orari: saba­to 17 e 24 (14–23), domeni­ca 18 e 25 (10–22,30), 19 e 22 (17–22,30), ven­er­di 23 (17–23). Ingres­so 6 euro (ridot­to 3).