Occupa il posto barca riservato a un pescatore La multa è di mille euro

Forte ammenda a un milanese

08/05/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Gargnano

Il «parcheg­gio» in una zona vieta­ta del por­to di Gargnano di una piloti­na, una pic­co­la imbar­cazione a motore, è costa­to caro ad un milanese che da anni trascorre le vacanze sul e che ha Gargnano ha una casa che uti­liz­za gen­eral­mente in estate e durante le fes­tiv­ità. Ieri mat­ti­na gli agen­ti del­la Polizia munic­i­pale, insieme alla dit­ta Peluc­chet­ti di Salò, han­no provve­du­to al recu­pero e al seque­stro ammin­is­tra­ti­vo del pic­co­lo natante che era sta­to parcheg­gia­to nel­lo spazio affit­ta­to da un pesca­tore. Evi­den­te­mente il pro­pri­etario del­la piloti­na non ha mes­so in con­to il fat­to che la sua bar­ca potesse essere indi­vid­u­a­ta come abu­si­va e ripor­ta­ta a sec­co e seques­tra­ta tem­po­ranea­mente. Invece così è accadu­to. Il pro­pri­etario del­lo spazio, un gargnanese, giorni fa si è riv­olto al coman­dante dei vig­ili urbani di Gargnano Daniele Ton­in­celli è ha denun­ci­a­to che il suo pos­to bar­ca era occu­pa­to abu­si­va­mente. I vig­ili di Gargnano han­no ver­i­fi­ca­to che ciò fos­se vero e così, attorno alle 9,30 di ieri mat­ti­na fat­to inter­venire una dit­ta spe­cial­iz­za­ta. Il pro­pri­etario dovrà pagare una mul­ta sala­ta nonché sal­dare le spese rel­a­tive al recu­pero del­la bar­ca e al trasporto sino a Salò. Qual­cosa come un migli­aio di euro, cir­ca due mil­ioni di vec­chie lire. Tan­ta gente, com­pre­si incu­riosi­ti tur­isti, han­no assis­ti­to al seque­stro del­la piloti­na. Il por­to di Gargnano dispone di 28 posti bar­ca: molte di più sono ogni anno le richi­este di chi, tra gargnane­si e tur­isti ital­iani e stranieri vor­rebbe un pos­to bar­ca. A tante domande cor­rispon­dono pochi posti. Così accade anche nei por­ti di Vil­la di Gargnano e di Bogli­a­co. Dal­la scor­sa estate sono i comu­ni che regolano la ques­tione posti-barche. Da sem­pre su tut­to il Gar­da alta è la richi­es­ta e il numero di posti bar­ca, soprat­tut­to nel peri­o­do esti­vo, non fa fronte alle esi­gen­ze. Non pochi pos­ses­sori di imbar­cazioni cer­cano di fare i fur­bi «parcheg­gian­do» la bar­ca o il moto­scafo in aree non idonee o occu­pan­do posti bar­ca di altri, di chi paga una tas­sa ogni anno. I vig­ili urbani di Gargnano stan­no con­trol­lan­do in questi giorni ogni postazioni. Ieri è sta­ta seques­tra­ta la piloti­na. Non si può esclud­ere che altre barche vengano tolte dai por­ti occu­pan­do posti di altri. Un paio d’anni fa il Comune di Gargnano ha vieta­to che sulle spi­agge venis­sero posteggiati pic­cole barche e surf che ostru­iv­ano tal­vol­ta anche l’accesso alle pic­cole spi­agge. Molti pro­pri­etari sono sta­ti così costret­ti a ricor­rere a por­ti pri­vati o a tenere le barche e le tav­ole in garage.

Parole chiave: