Garda Uno: record di rifiuti da smaltire effetto del turismo

Parole chiave: -
Di Redazione

Let­tera di ringrazi­a­men­to ai dipen­den­ti dopo che da una ril­e­vazione a fine agos­to è emer­so che a Salò la plas­ti­ca è cresci­u­ta del 38%, a Desen­zano la rac­col­ta dei ces­ti­ni è sali­ta del 44% e a Maner­ba il vetro del 43%.

Il tur­is­mo è un fenom­e­no pos­i­ti­vo, ma per i servizi c’è un rovescio del­la medaglia”. Il pres­i­dente di e Massi­no Ped­erci­ni, diret­tore del set­tore Igiene Urbana, com­men­tano così le com­p­lessità che la soci­età ha dovu­to affrontare per lo smal­ti­men­to dei rifiu­ti nelle gior­nate clou dell’estate appe­na con­clusa, su un ter­ri­to­rio che ha richiesto un super lavoro “che abbi­amo volu­to riconoscere – aggiunge il pres­i­dente di Gar­da Uno – con una let­tera di ringrazi­a­men­to a tut­ti i nos­tri col­lab­o­ra­tori del set­tore Igiene urbana”.

Nel­la let­tera Gar­da Uno ricor­da che – mai come quest’anno – all’esterno di bar, ris­toran­ti, alberghi e locali pub­bli­ci “gli oper­a­tori si sono trovati davan­ti a volu­mi­nose, quan­to mai viste pri­ma, cat­a­ste di rifiu­ti che sono state rimosse, com­por­tan­do una mole di lavoro enorme” appe­san­ti­ta dal traf­fi­co automobilistico.

Abbi­amo dimostra­to di ess­er una grande squadra – con­clude la let­tera — che ringrazi­amo per la pas­sione e l’impegno con cui abbi­amo potu­to ono­rare gli impeg­ni assunti.”

Gar­da Uno ha elab­o­ra­to alcu­ni dati su tre comu­ni dell’area garde­sana: a Desen­zano nel cen­tro stori­co, nelle due set­ti­mane cen­trali di agos­to, la rac­col­ta di rifiu­ti sec­chi indif­feren­ziati è cresci­u­ta del 62% e quel­la nei ces­ti­ni del 44%, a Salò la rac­col­ta di car­ta è aumen­ta­ta del 41% e quel­la del­la plas­ti­ca del 38%, a Maner­ba il solo vetro è cresci­u­to del 43% dati rap­por­tati al 2019 quin­di “pre covid”.

Per la pri­ma vol­ta – com­men­ta Mas­si­mo Ped­erci­ni – ci siamo avvi­c­i­nati al nos­tro lim­ite oper­a­ti­vo, oltre il quale avrebbe potu­to esser­ci il ris­chio con­cre­to di non com­pletare tut­ti i servizi”.

Questo ele­men­to dove far­ci riflet­tere sul fenom­e­no del tur­is­mo sul Gar­da che deve tut­tavia ess­er sostenu­to da politiche di sosteni­bil­ità sul­la ges­tione dei rifiu­ti e da inter­ven­ti sul­la mobil­ità: 45 bis e Garde­sana han­no fre­quente­mente mes­so a ris­chio i movi­men­ti dei mezzi di rac­col­ta dei rifiu­ti con il ris­chio che il servizio potesse non ess­er completato”.

Parole chiave: -