Gienne Gennaio 2019

E che sia un anno se non migliore di quel­lo appe­na trascor­so almeno sim­i­le. Anche per­ché siamo dei “lamen­toni”, un po’ tut­ti quan­ti sen­za eccezioni, e pen­si­amo sem­pre di essere degli sfor­tu­nati, depres­si, insod­dis­fat­ti, infelici.
Noi garde­sani abbi­amo sem­pre la spin­ta a vol­er fare di più. Cre­do che il con le sue sponde, le sue local­ità, le sue bellezze, i suoi mon­u­men­ti, i suoi musei e le sue tante attrazioni stia ad indi­care che anche i nos­tri avi fos­sero degli insod­dis­fat­ti tan­to vero è che ci han­no las­ci­a­to un pat­ri­mo­nio cura­to e ammi­ra­to da tut­to il mondo.
Ma ci han­no las­ci­a­to anche un obbli­go: man­tenere e miglio­rare sem­pre, di con­tin­uo, quel­lo che abbi­amo intorno e che lascer­e­mo ai nos­tri figli ai nos­tri nipoti.
In questo peri­o­do le mag­giori strut­ture tur­is­tiche ricettive sono chiuse per il peri­o­do inver­nale, sal­vo pochi casi. Ma al loro inter­no si sta lavo­ran­do per ren­dere anco­ra migliore l’ospitalità: un seg­no questo non solo del­la corte­sia ma anche del vol­ere rin­no­vare e ren­dere più attraen­ti i luoghi dell’ospitalità. Insod­dis­fazione? Forse si, forse no! Voglia di miglio­rare, per gli ospi­ti e per se stessi.
Nei giorni scor­si, in prossim­ità del , ho avu­to modo di vistare per l’ennesima vol­ta uno dei musei più sug­ges­tivi e affasci­nan­ti, soprat­tut­to per questo peri­o­do, Quel­lo del Divi­no Infante di Gar­done Riv­iera. Un , come anche altri ovvi­a­mente, vedi Il e il di Salò per esem­pio, che ogni vol­ta pre­sen­ta novità, vari­azioni ric­che di fas­ci­no, di cul­tura e storia.
Spes­so mi ram­mari­co da garde­sano, di non aver potu­to vedere tut­to del mio Gar­da. C’è sem­pre qualche scop­er­ta da fare!
Scor­ren­do immag­i­ni ormai cen­te­nar­ie su lib­ri e cat­a­loghi si nota come sia sta­to trasfor­ma­to, in meglio, il nos­tro ter­ri­to­rio; guardan­do vec­chie fotografie si cer­ca di raf­frontare l’immagine pas­sa­ta con l’attuale e si ammi­ra un crescen­do di bellez­za svilup­patasi nel cor­so degli anni, gra­zie a quell’insoddisfazione, sta­to d’animo costrut­ti­vo di chi ci ha preceduto.
Sen­to che anch’io sono sem­pre sta­to un insod­dis­fat­to volto al con­tin­uo miglioramento.
Ad Majo­ra e buon anno!

121°-Gienne-Gennaio-2019


Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram