Compie un anno il progetto delle scuole elementari A breve sarà pronta una pubblicazione a Castel Goffredo

I bimbi riscoprono le chiese

04/01/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alessia Sciannimanico

Sco­prire le tradizioni agri­cole e conoscere a fon­do il ter­ri­to­rio in cui vivi­amo può servire a conoscere se stes­si, le pro­prie orig­i­ni e la vita dei nos­tri avi. E’ pro­prio ques­ta neces­sità di sco­prire la nos­tra sto­ria lo scopo del finanzi­a­men­to che il cir­co­lo didat­ti­co di Cas­tel Gof­fre­do ha ottenu­to nel 2001 dal­la , con il prog­et­to “Sco­pro, conosco e val­oriz­zo la sto­ria del mio paese”.E’ ormai trascor­so un anno e molte inizia­tive sono state attuate con suc­ces­so, men­tre a scuo­la è qua­si tut­to pron­to per l’us­ci­ta del­la pub­bli­cazione finale, che con­clud­erà l’es­pe­rien­za che ha sus­ci­ta­to curiosità e inter­esse in tut­ti i bambini.Un prog­et­to com­p­lesso, che ha coin­volto molti per­son­ag­gi e asso­ci­azioni. Nel­la pri­ma fase è sta­to orga­niz­za­to, con la col­lab­o­razione del Grup­po San Luca, un cor­so di for­mazione, a cui han­no parte­ci­pa­to anche tut­ti gli inseg­nan­ti coin­volti. In ques­ta sede e con l’aiu­to di esper­ti, è sta­to pos­si­bile ricostru­ire l’e­sisten­za e la sto­ria artis­ti­ca di tut­ti gli ora­tori di cam­pagna e delle chiese di Cas­tel Gof­fre­do e Casa­lol­do. I bam­bi­ni delle scuole ele­men­tari, gui­dati da alcu­ni inseg­nan­ti, han­no scop­er­to questi luoghi abban­do­nati e han­no con­tribuito, con dis­eg­ni, all’us­ci­ta del­l’o­pus­co­lo inti­to­la­to “In viag­gio tra chiese e ora­tori campestri”, redat­to dal Cir­co­lo Didat­ti­co di Cas­tel Gof­fre­do e dal Grup­po San Luca.Il diret­tore esec­u­ti­vo del Grup­po San Luca, Cor­ra­do Boc­chi, spie­ga: «Ques­ta pic­co­la gui­da può essere utile per un insoli­to itin­er­ario di viag­gio, al fine di conoscere la nos­tra cul­tura e non solo: con­tiene anche degli inedi­ti, come l’ex ora­to­rio di San Pietro, sit­u­a­to tra Beren­zi, Casa­lol­do e San Mar­ti­no Gus­na­go, oggi ridot­to a garage».Questa pri­ma pub­bli­cazione è sta­ta segui­ta da un altro libro che si pro­pone lo stes­so scopo. Si inti­to­la “Casa­lol­do nel Tem­po. Appun­ti per una sto­ria di Casa­lol­do dagli albori al sec­o­lo XV” e il vicesin­da­co di Casa­lol­do, Patrizia Leo­rati, dichiara: «Nel­la pri­ma parte del vol­ume si sono recu­perati tut­ti i doc­u­men­ti sul­la sto­ria di Casa­lol­do. Nel­la sec­on­da parte, invece, si è svilup­pa­to il con­cet­to di paese, anche attra­ver­so i rac­con­ti dei bambini».Ma non finisce qui: le scuole ele­men­tari stan­no da tem­po lavo­ran­do per real­iz­zare un’­opera sul recu­pero delle tradizioni agri­cole. Ogni classe ha un tema da svilup­pare: dal­la riscop­er­ta delle filas­troc­che di un tem­po allo stu­dio degli attrezzi agri­coli, fino alla scop­er­ta delle tradizioni culi­nar­ie agricole.Questo com­p­lesso lavoro si con­clud­erà con una terza pub­bli­cazione “Agri­coltura ieri e oggi”, che ha come ter­mine ulti­mo d’us­ci­ta la fine del­l’an­no sco­las­ti­co in cor­so.

Parole chiave: