Il concorso letterario vinto dalla Garlaschelli

I giovani lettori premiano una Sirena paraplegica

Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Si chia­ma Bar­bara Gar­laschel­li l’autrice che si è aggiu­di­ca­ta il pri­mo pre­mio del­la terza edi­zione di «Desen­zano libro gio­vani» con il vol­ume «Sire­na, mez­zo pesante in movi­men­to». La sua vit­to­ria è sta­ta dec­re­ta­ta da una vas­ta platea di gio­vani let­tori dai 13 ai 20 anni, che nel cor­so dell’anno han­no vota­to il pro­prio roman­zo prefer­i­to su un’ampia lista di novità, pro­poste dall’assessorato alla Cul­tura del Comune in col­lab­o­razione con il Sin­da­ca­to ital­iano librai e Arcilettore.L’opera del­la Gar­laschel­li ha rac­colto 75 voti sui 450 votan­ti. Sec­on­do clas­si­fi­ca­to l’autore Durin Val­ois Marc con «Chamelle» (59 voti), men­tre al ter­zo pos­to è arriva­to Hos­sei­ni Khaled con «Il cac­cia­tore di aquiloni» (58 voti). Il testo del­la Gar­laschel­li rac­con­ta la sto­ria di Sire­na, una gio­vane che un giorno tuffan­dosi in acqua si lesiona la quin­ta ver­te­bra cer­vi­cale; nelle pagine del libro è sem­pre rif­lessa un’incrollabile voglia di vivere lega­ta alla pro­tag­o­nista la cui sto­ria com­muove, induce al sor­riso e fa riflettere.L’autrice sarà pre­mi­a­ta nel cor­so del­la quar­ta edi­zione di «Desen­zano libro gio­vani», che si ter­rà dal 9 all’11 novem­bre; tre gior­nate nel cor­so delle quali la cit­tad­i­na del Bas­so Gar­da sarà ani­ma­ta da autori, stu­den­ti e inseg­nan­ti, in un cli­ma di fer­men­to cul­tur­ale. Il mec­ca­n­is­mo del pre­mio è sem­plice: i gio­vani let­tori votano diret­ta­mente il testo prefer­i­to invian­do la sche­da tramite inter­net o con­seg­nan­dola di per­sona. A liv­el­lo locale, per facil­itare la parte­ci­pazione dei ragazzi, sono sta­ti coin­volti alcu­ni inseg­nan­ti di Desen­zano che han­no rice­vu­to copie dei lib­ri in con­cor­so. Par­al­le­la­mente al pre­mio si svol­ger­an­no gli incon­tri con l’autore, le let­ture teatrali e i lab­o­ra­tori di let­tura per pro­muo­vere i volu­mi tra la popo­lazione gio­vanile, gli inseg­nan­ti e gli oper­a­tori delle bib­lioteche. Quest’anno in gara ci saran­no dod­i­ci autori con­tem­po­ranei ital­iani e stranieri che pre­sen­ter­an­no i pro­pri volu­mi ad un gio­vane pub­bli­co com­pos­to dagli stu­den­ti delle scuole di Desen­zano. Per l’edizione di quest’anno il Comune inve­stirà una som­ma con­sid­erev­ole, pari a oltre 36mila euro. «Le prime tre edi­zioni del pre­mio si sono svolte con apprez­z­abili risul­tati — spie­ga l’assessore alla Cul­tura Maria Vit­to­ria Papa — risul­tati evi­den­ziati, tra l’altro, dall’adesione del pub­bli­co agli even­ti real­iz­za­ti, dall’importanza dei titoli dei lib­ri in con­cor­so e dall’attiva parte­ci­pazione degli alun­ni e delle alunne delle scuole sec­on­darie di pri­mo e sec­on­do gra­do di Desen­zano del Gar­da. L’obiettivo è quel­lo di fare pro­poste, trac­cia­re per­cor­si, con­frontare le espe­rien­ze di let­tura che in questo modo non res­ta solo uno stru­men­to di rif­les­sione indi­vid­uale ma diven­ta più preziosa quan­do viene con­di­visa, cre­an­do un cir­co­lo vir­tu­oso di stimoli».