Le dichiarazioni dell’assessore Boifava. E il campo da calcio per la C2 sarà realizzato con fondi privati

«Il Velodromo sorgerà a fianco del Palageorge»

18/12/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Montichiari

Il 2003 sarà l’an­no del Velo­dro­mo, del nuo­vo sta­dio di cal­cio per la C2 e del­la nuo­va palestra per la frazione Vighiz­zo­lo. Ad annun­cia­r­lo, lunedì sera al in occa­sione del « del­lo sporti­vo», è sta­to l’asses­sore allo sport Pep­pino Boifa­va. Davan­ti ad alcune centi­na­ia di per­sone, di cui molte famiglie con i loro ragazzi, con­vo­cate per il tradizionale scam­bio di auguri natal­izio, sia il sin­da­co Gianan­to­nio Rosa che Boifa­va han­no affronta­to con ringrazi­a­men­ti e promesse un set­tore che a Mon­tichiari offre una serie incred­i­bile di dis­ci­pline attive: cal­cio, pallavo­lo, bas­ket, ten­nis, ciclis­mo, ping pong, gin­nas­ti­ca, , tiro con la pis­to­la, tiro con l’ar­co, gio­co di boc­ce, palestra, nuo­to ed altro anco­ra. Da parte sua il sin­da­co ha ringrazi­a­to tut­ti «per la dedi­zione con cui si sono ded­i­cati a queste impor­tan­ti dis­ci­pline, così impor­tan­ti per l’e­d­u­cazione dei ragazzi e per i notevoli risul­tati ago­nis­ti­ci rag­giun­ti in ogni set­tore». La fes­ta era inizia­ta con le parole e la benedi­zione di Don Davide, è pros­e­gui­ta con la pre­mi­azione di alcu­ni atleti e soci­età sportive ed infine è sta­to offer­to un lau­to rin­fres­co per tut­ti. Una sor­pre­sa per le mamme è sta­ta sve­la­ta a metà cer­i­mo­nia quan­do l’Am­min­is­trazione comu­nale ha dona­to «a tutte le mamme di atleti pre­sen­ti» un fiore, una stel­la di Natale, sim­bo­leg­giante «la loro dedi­zione nel­l’e­d­u­cazione dei figli». Il Velo­dro­mo ver­rà costru­ito con i due mil­ioni di euro mes­si a dis­po­sizione dal­la Provin­cia e sorg­erà vici­no al , come il nuo­vo sta­dio di cal­cio per la C2, che ver­rà real­iz­za­to con fon­di pri­vati e comu­nali (non provin­ciali come erronea­mente è sta­to scrit­to). Anche la palestra di Vighiz­zo­lo è atte­sa da anni ed andrà a col­mare una grossa lacu­na nel­la sec­on­da frazione più popolosa di Montichiari.