La riapertura del Vittoriale è stata annunciata per il 18 maggio

Il Vittoriale degli Italiani dona a Regione Lombardia 100mila ingressi gratuiti da distribuire al personale medico lombardo

Di Redazione

La Regione dis­tribuirà 50mila bigli­et­ti, ognuno vali­do fino al 31 dicem­bre per due per­sone

Un omag­gio di bellez­za come seg­no di grat­i­tu­dine a chi in questi mesi ha rischi­a­to

la pro­pria vita per pro­tegger­ci 

Io ho quel che ho dona­to” è uno dei mot­ti più amati da , tan­to che lo volle scrit­to all’ingresso del Vit­to­ri­ale. Con­sapev­ole di quan­to i cit­ta­di­ni del­la Lom­bar­dia abbiano rice­vu­to in questi mesi dai medici, dagli infer­mieri e dal per­son­ale san­i­tario del­la regione, la Fon­dazione Il ha deciso di met­tere a loro dis­po­sizione 50mila bigli­et­ti gra­tu­iti, ognuno vali­do per due per­sone.

Il pres­i­dente ha dichiara­to: “L’enorme sac­ri­fi­cio umano di questi giorni non ha avu­to con­seguen­ze anco­ra più dev­as­tan­ti anche gra­zie all’impegno eroico e quo­tid­i­ano di chi opera nel­la San­ità lom­bar­da. A loro vogliamo man­i­festare la grat­i­tu­dine di tut­ti gli ital­iani con un omag­gio di bellez­za e di pace: una gior­na­ta ser­e­na in uno dei luoghi più bel­li del Gar­da, del­la Lom­bar­dia e d’Italia. Oltre ai medici e agli infer­mieri pen­so a tut­to il per­son­ale ammin­is­tra­ti­vo e di servizio, e mi sem­bra il modo migliore per fes­teggia­re il 1° mag­gio.”

I 50mila bigli­et­ti ver­ran­no con­seg­nati al pres­i­dente Attilio Fontana, all’assessore all’Autonomia e Cul­tura e all’assessore al Wel­fare Giulio Gallera, che li dis­tribuiran­no agli ospedali e ai pre­si­di medici. Saran­no fruibili dal giorno del­la ria­per­tu­ra e vali­di fino al 31 dicem­bre 2020. La ria­per­tu­ra del Vit­to­ri­ale è sta­ta annun­ci­a­ta per il 18 mag­gio.

Il 12 mar­zo di quest’anno, l’intera Giun­ta regionale lom­bar­da avrebbe dovu­to riu­nir­si in una sedu­ta stra­or­di­nar­ia al Vit­to­ri­ale per inau­gu­rare la pavi­men­tazione in mar­mo rosso veronese dell’Anfiteatro, final­mente con­clu­so dopo 99 anni, anche gra­zie al con­trib­u­to del­la Regione. La fes­ta è soltan­to riman­da­ta, ma nel frat­tem­po le due isti­tuzioni han­no con­tin­u­a­to a col­lab­o­rare: è di questi giorni la notizia che al Vit­to­ri­ale si real­izzerà il pri­mo dri­ve-in per vedere film in piena sicurez­za, nel­la pro­pria auto, sec­on­do un prog­et­to ideato l’anno scor­so dall’assessore Gal­li, che lo esten­derà poi a tut­ta la Regione.

Il Par­co del Vit­to­ri­ale, qua­si 10 ettari, nel 2012 ha vin­to il “Pre­mio per il Par­co più bel­lo d’Italia”, da allo­ra si è arric­chi­to di nuove opere d’arte con­tem­po­ranea, di restau­ri e con la piantu­mazione di migli­a­ia di rose. Sarà pos­si­bile salire sul­la Nave Puglia e sul Mau­soleo, dal quale si dom­i­na il , vis­itare l’Arengo, i Gia­r­di­ni seg­reti, le Limon­aie, il Canile, le due Val­lette con il Rio dell’Acqua paz­za e il Rio dell’Acqua cheta, il Gia­rdi­no del­la Vit­to­ria, il Laghet­to del Cig­no e quel­lo delle Danze, a for­ma di vio­li­no, la Fontana del Delfi­no, il all’aperto “L’automobile è fem­mi­na”.