l progetto “GrifoParking Eco City” è giunto al termine della prima fase sperimentale: ecco i dati raccolti

13/10/2018 in Attualità
Parole chiave:
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

In data 30 settembre è giunta al termine le prima fase sperimentale del progetto di accoglienza turistica denominato GrifoParking Eco City, volto a garantire una migliore sostenibilità ambientale del centro storico della città. L’Amministrazione Comunale ha affidato alle competenze di Sirmione Servizi l’intera organizzazione e gestione delle operazioni necessarie all’ottenimento di tale risultato, raggiunto grazie alla riorganizzazione dell’attuale sistema di accessi e grazie al coinvolgendo delle strutture ricettive comprese tra l’accesso di piazzale Porto fino a piazza Piatti, con particolare riferimento a quelle che non dispongono di spazi pertinenziali a parcheggio sufficienti alla sosta dei veicoli dei clienti alloggiati. “I dati raccolti in questa prima fase di sperimentazione sono apparsi subito incoraggianti e hanno confermato la validità del percorso intrapreso” testimonia il Vicesindaco Luisa Lavelli. “La successiva elaborazione più approfondita, che stiamo mettendo in atto in questi giorni, ci permetterà di prendere in esame le aree di miglioramento. L’Amministrazione Comunale si è fatta carico dei costi del servizio per l’intero mese di agosto, in modo da rendere possibile l’avvio del progetto, considerato fondamentale ed inderogabile per la crescita ecosostenibile del paese. Un ringraziamento alle associazioni di categoria anche agli organi d’informazione che ci hanno sostenuto in questi mesi di lavoro”.

“L’operazione si è sviluppata strategicamente, organizzando il check-in e il cheek out degli ospiti, compreso il parcheggio riservato ed il trasporto di persone e bagagli al luogo di soggiorno” racconta il presidente di Sirmione Servizi Giuseppe Marcotriggiano.

“La realizzazione di Grifo Parking ha coinvolto ingegneri gestionali e informatici, specialisti di mobilità, di regolazione flussi veicolari, di videosorveglianza e cassa automatica, studi legali per conformità alle norme vigenti, specialisti di pianificazione industriale e di rapporti con la motorizzazione civile. Fondamentale la collaborazione con l’Ufficio Tecnico Comunale e con la Polizia Locale. Operativamente sono stati impiegati 17 addetti con 7 mezzi a trazione elettrica, allestiti per soddisfare più esigenze. La sperimentazione, da poco conclusa, ha fornito indicazioni utili alla messa a punto delle future strategie da inserire in un più ampio progetto Comunale di uso del territorio Sirmionese”.

Parole chiave:

Commenti

commenti