Fuochi d’artificio di giorno e splendide barche d’epoca. Si annuncia un grande spettacolo: in passerella anche le Bmw

L’11 e 12 giugno il raduno internazionale

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

L’undices­i­ma edi­zione del Raduno inter­nazionale di barche d’e­poca, orga­niz­za­to l’11 e 12 giug­no dal­lo Yacht club del Gar­da, sarà anche l’oc­ca­sione per assis­tere a un incon­sue­to spet­ta­co­lo pirotec­ni­co diurno. «La pos­si­bil­ità di ospitare questo spet­ta­co­lo nel­lo spet­ta­co­lo ci è sta­ta data, a tito­lo gra­tu­ito, dal­la dit­ta con la quale abbi­amo col­lab­o­ra­to lo scor­so anno per il cam­pi­ona­to inter­nazionale di fuochi d’ar­ti­fi­cio», spie­ga Car­lo Rev­e­lant, pres­i­dente del­lo Yacht club. «E’ una novità asso­lu­ta per l’I­talia, e siamo lieti di essere noi a ospitare la dimostrazione, pre­vista per la mat­ti­na­ta di saba­to, alle 10, con i fuochi che saran­no sparati dal­l’ac­qua all’al­tez­za del lun­go­la­go Mazz­i­ni». Il raduno di barche anche quest’an­no è abbina­to a quel­lo delle Bmw orga­niz­za­to dal­l’Au­to­club di Bmw Italia e tut­ta la man­i­fes­tazione ha il patrocinio di Regione, Provin­cia e Comune di Peschiera. «In par­ti­co­lare, siamo grati al com­mis­sario stra­or­di­nario Maria Rosaria Laganà, che ha con­fer­ma­to la disponi­bil­ità degli spazi del por­to del cen­tro stori­co», dice Rev­e­lant. Il pro­gram­ma prevede, dopo la ser­a­ta di ven­erdì 11 ded­i­ca­ta ai parte­ci­pan­ti, l’alz­a­bandiera saba­to mat­ti­na alle 9.30 accom­pa­g­na­to dal pic­chet­to d’onore del­la e dal­la Ban­da cit­tad­i­na; alle 10 lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co, quin­di la passerel­la delle imbar­cazioni che arriver­an­no sino al por­tic­ci­o­lo di Tor­ri, «che gra­zie all’in­ter­es­sa­men­to del sin­da­co Vedovel­li ospiterà per qualche ora le barche», sot­to­lin­ea Rev­e­lant. Dopo il pran­zo rien­tro a Peschiera dove domeni­ca, gior­na­ta con­clu­si­va del­l’even­to, avran­no luo­go le prove di rego­lar­ità cui seguiran­no le pre­mi­azioni. «La nos­tra man­i­fes­tazione è sta­ta la pri­ma di questo genere, poi ripresa da molti altri Comu­ni e asso­ci­azioni sia come tipolo­gia che come orga­niz­zazione e modal­ità attua­ti­va. Per­ché, in effet­ti, il nos­tro è, più che un raduno, un vero e pro­prio even­to, che non ha eguali in Europa per longevità; spe­ri­amo di con­sol­i­dare i suc­ces­si delle altre edi­zioni, rius­cen­do a portare molte imbar­cazioni storiche, a com­in­cia­re dai fan­tas­ti­ci Riva, che sap­pi­amo essere numerose in molti cantieri del lago». «Le gior­nate di Peschiera sono un’oc­ca­sione per stare insieme, scam­biar­si idee, espe­rien­ze e conoscen­ze sia tra gli appas­sion­ati di barche d’e­poca che di auto Bmw; il tut­to con l’aus­pi­cio», con­clude il pres­i­dente del­lo Yacht club, «che anche questi giorni con­tribuis­cano a movi­menta­re l’of­fer­ta tur­is­ti­ca del paese».

Parole chiave: