Confermato ed esteso il servizio sul lago: motovedetta da maggio a ottobre

La Guardia Costiera ritornerà

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

Nel 2004 il peri­o­do di servizio del­la sul ver­rà pro­l­un­ga­to da quat­tro a sei mesi. Anzichè a giug­no come nelle scorse annate, la motovedet­ta arriverà nel mese di mag­gio, e rimar­rà fino a otto­bre. Lo ha deciso il min­istro dei trasporti, Pietro Lunar­di, con un decre­to fir­ma­to nei giorni scor­si. La base con­tin­uerà a essere Bogli­a­co di Gargnano, un luo­go da cui è pos­si­bile rispon­dere in tem­pi rapi­di a tutte le chia­mate di soc­cor­so. , il pres­i­dente del­la , che da tem­po svolge un ruo­lo propul­si­vo, ha espres­so la sua sod­dis­fazione. «Alla fine del­la sta­gione tur­is­ti­ca 2003 — ha ricorda­to Mongiel­lo — abbi­amo pre­sen­ta­to richi­es­ta per ottenere la ricon­fer­ma del servizio. Con­sid­er­ate le dis­avven­ture cap­i­tate a ter­mine del­l’es­tate (ricor­do la morte in otto­bre, di un gio­vane sce­so col para­pen­dio dal monte Piz­zo­co­lo) abbi­amo però sol­lecita­to l’esten­sione del peri­o­do, che negli ulti­mi anni veni­va garan­ti­to da giug­no a set­tem­bre. Adesso è giun­ta la rispos­ta pos­i­ti­va». La Comu­nità del Gar­da dovrà ora bus­sare alla por­ta del­la Provin­cia autono­ma di Tren­to, delle Regioni Lom­bar­dia e Vene­to per ottenere la disponi­bil­ità a far fronte alle mag­giori spese. Nel 2003 la Guardia costiera ha effet­tua­to 136 uscite, per­cor­ren­do 3.775 miglia (cir­ca 7.500 chilometri) e soc­cor­ren­do 252 per­sone (123 han­no avu­to bisog­no di ). «Non era mai cap­i­ta­to di dover inter­venire in un modo così mas­s­ic­cio», ave­va sot­to­lin­eato Mar­co Ravanel­li, il coman­dante del­la motovedetta.

Parole chiave: