La Polizia locale interrompe barbecue illegittimo

Parole chiave:
Di Redazione

Ave­vano deciso di orga­niz­zare un bar­be­cue in gia­rdi­no con due ami­ci ma l’intento è anda­to in fumo. Saba­to, all’ora di pran­zo, gli agen­ti del­la di Castel­n­uo­vo del Gar­da han­no sor­pre­so il padrone di casa inten­to a preparare la grigli­a­ta insieme alla com­pagna e ad altre due per­sone.

Alla richi­es­ta di spie­gazioni, le due per­sone esterne al nucleo famigliare, arrivate entrambe con il pro­prio mez­zo da abitazioni diverse, riferivano agli agen­ti di esser­si recati dal­l’am­i­co per portare delle canne da pesca a riparare.

Sono sta­ti tut­ti mul­tati, come dis­pos­to dal decre­to min­is­te­ri­ale, per aver cre­ato assem­bra­men­to.

«Pros­egue il con­trol­lo del ter­ri­to­rio per il rispet­to delle ordi­nanze: il dis­tanzi­a­men­to sociale si è riv­e­la­to il modo migliore per com­bat­tere l’epi­demia e ridurre al min­i­mo le pos­si­bil­ità di con­ta­gio – com­men­ta il sin­da­co Gio­van­ni Dal Cero –. Mi appel­lo anco­ra una vol­ta al sen­so civi­co dei cit­ta­di­ni per non van­i­fi­care gli sforzi di tut­ti».

Parole chiave: