La Provincia di Brescia completa la bretella Montichiari-Calcinato-Lonato

12/06/2010 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Il progetto è destinato a collegare le principali direttrici di marcia liberando dal traffico il centro di Calcinato e la zona sud dell’abitato di Lonato

Pro­prio nei giorni scor­si l’iniziativa defini­ta dall’assessore provin­ciale ai lavori pub­bli­ci ing. Mau­ro Paroli­ni, in procin­to di abban­donare l’incarico per il nuo­vo incar­i­co di con­sigliere regionale, ha fat­to un impor­tan­tis­si­mo pas­so avan­ti. La ha  infat­ti deciso di finanziare la real­iz­zazione del lot­to asseg­nan­do all’intervento un con­trib­u­to di 7.300.000 euro, pari alla metà del cos­to che è sta­to quan­tifi­ca­to in 14,6 mil­ioni. Nel­la grad­u­a­to­ria degli inter­ven­ti rel­a­tivi alla ‘mobil­ità sosteni­bile’ la pro­pos­ta bres­ciana è risul­ta­ta al pri­mo pos­to in graduatoria.“Gli inter­ven­ti han­no come obbi­et­ti­vo l’ottimizzazione del sis­tema del­la mobil­ità lega­to alla ex  statale Goitese 236, alla ex 668, la lenese per inten­der­ci e dell’ex statale 11, Padana supe­ri­ore spie­ga  l’ing. Paroli­ni. Le opere pre­viste per­me­t­ter­an­no di col­le­gare queste impor­tan­ti diret­tri­ci stradali dan­do con­ti­nu­ità al sis­tema viario reso dif­fi­coltoso dagli attra­ver­sa­men­ti dei cen­tri abi­tati di Mon­tichiari, Cal­ci­na­to e Lona­to. La pro­pos­ta toglie il traf­fi­co dal cen­tro, evi­ta che la 668 si infili den­tro l’abitato di Lona­to nel­la zona Lonati­no, stazione fer­roviaria e chi­ude l’anello di col­lega­men­to fra le tre ex statali.”Facendo il pun­to del­la situ­azione c’è da dire che il pri­mo trat­to è già sta­to real­iz­za­to da Anas che l’ha poi trasfer­i­to alla Provin­cia. Par­liamo del­la bretel­la  che col­le­ga la nuo­va e la vec­chia Goitese in ter­ri­to­rio del comune di Mon­tichiari. Il sec­on­do trat­to è cos­ti­tu­ito dal­la deviante est dell’abitato di Mon­tichiari .Il trac­cia­to si stac­cherà dal­la vec­chia Goitese in local­ità Boschet­ti dove ter­mi­na il pri­mo trat­to e, con un per­cor­so di 3,2 chilometri, è des­ti­na­to ad innes­tar­si sul­la Lenese in prossim­ità del­la stra­da locale dei ‘Prati’ in comune di Calcinato.Il ter­zo lot­to, quel­lo che ha ottenu­to il finanzi­a­men­to regionale, si dira­ma dal­la Lenese all’altezza del­la casci­na Colombera Girelli per  andare a col­le­gar­si dopo un per­cor­so di  3,6 chilometri alla Padana supe­ri­ore in ter­ri­to­rio di Lona­to. Il prog­et­to di quest’ultimo trat­to si sviluppa,in gran parte, in fre­gio ad una stra­da comu­nale di con­fine che inter­se­ca l’autostrada A4 e, in local­ità Casci­na Bon­doni, la lin­ea fer­roviaria -Venezia. Il prog­et­to di mas­si­ma garan­tirà il col­lega­men­to est-ovest delle strade vic­i­nali. Il cos­to di quest’ultimo inter­ven­to è pre­vis­to in 14,6 mil­ioni di euro, com­pren­si­va, e ciò spie­ga i costi, del­la costruzione del sot­topas­sag­gio fer­roviario e del cav­al­cavia che attra­ver­sa l’autostrada.Quanto ai tem­pi la gara d’appalto del sec­on­do lot­to sarà ban­di­ta entro l’autunno men­tre quel­li del ter­zo lot­to sono sta­ti imposti dal­la Regione. L’accettazione pre­lim­inare del con­trib­u­to va fat­ta entro il 15 set­tem­bre prossi­mo; la trasmis­sione del prog­et­to a base di gara entro il 30 giug­no 2011, la con­seg­na e l’inizio dei lavori entro il 31 mar­zo 2012 e dovran­no essere ulti­mati e col­lau­dati  per il 31 dicem­bre 2013. 

Parole chiave: -