Sulla provinciale scompare l’ultimo impianto di regolamentazione del traffico. La Provincia accelera il piano di riqualificazione della strada

La sicurezza «cancella» i semafori

24/04/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Spariscono i semafori sul­la Provin­ciale del Gar­da che col­le­ga Desen­zano a Salò, pas­san­do per la Valte­n­e­si. È questo il risul­ta­to dell’accordo rag­giun­to nei giorni scor­si fra pri­vati e Comune di Moni­ga. L’ultimo impianto semafori­co, anco­ra atti­vo sui 19,5 chilometri del per­cor­so del­la 572, all’ingresso nell’abitato di Moni­ga, sarà sman­tel­la­to come già avvenu­to per quel­lo al Cro­ciale di Maner­ba. «La sta­gione tur­is­ti­ca è alle porte ed abbi­amo quin­di deciso di dare un colpo di accel­er­a­tore alla mes­sa in sicurez­za e la razion­al­iz­zazione dei flus­si di traf­fi­co sul­la Garde­sana — spie­ga l’assessore provin­ciale ai Lavori pub­bli­ci in una nota del­la Provin­cia -: si stan­no com­ple­ta­men­to alcune rota­to­rie men­tre è immi­nente l’avvio di altri inter­ven­ti». La Provin­cia sta piani­f­i­can­do anche i cantieri nel breve peri­o­do. «L’intesa rag­giun­ta a Moni­ga e in altri pae­si garde­sani per­me­t­terà di real­iz­zare dei prog­et­ti già pron­ti — pros­egue Mau­ro Paroli­ni -: l’obiettivo con­di­vi­so dai Comu­ni attra­ver­so uno speci­fi­co accor­do di pro­gram­ma è di garan­tire mag­gior sicurez­za ed nel con­tem­po aumentare la veloc­ità di scor­ri­men­to del traf­fi­co assai inten­si soprat­tut­to in estate per l’arrivo dei tur­isti». In sostan­za, la Provin­cia ha a suo tem­po indi­vid­u­a­to sul­la «Desen­zano-Salò» ben 19 pun­ti crit­i­ci nei ter­ri­tori di Desen­zano, Lona­to, Padenghe, Moni­ga, Maner­ba e Pueg­na­go, men­tre altri 7 era­no quel­li da sis­temare sul­la «Cunet­tone- Tormi­ni», nei Comu­ni di Salò e Roè Vociano. I rime­di era­no sta­ti in larga parte affi­dati all’eliminazione di incro­ci a raso, alcu­ni rego­lati da semaforo, sos­ti­tu­iti da rota­to­rie per un inves­ti­men­to com­p­lessi­vo di 18,4 mil­ioni di euro. I pri­mi effet­ti pos­i­tivi dei lavori sono la diret­ta con­seguen­za del­la real­iz­zazione delle rota­to­rie: quel­la del Cro­ciale di Maner­ba, le tre di Padenghe. Ma si lavo­ra per portare a com­pi­men­to l’intero prog­et­to. Nell’arco di un mese, infat­ti, ver­ran­no com­ple­tati i lavori, avviati l’autunno scor­so, a Pueg­na­go con la costruzione del­la rota­to­ria all’incrocio, in local­ità Enop­o­lio, e quel­la in local­ità Dos­so per un inves­ti­men­to di 670 mila euro con il con­cor­so eco­nom­i­co dell’Amministrazione comu­nale. E’ fun­zio­nante la rota­to­ria in via San Benedet­to a Desen­zano, sul­la mini­tan­gen­ziale che por­ta a Padenghe, costa­ta 491 mila euro. Entro un mese ver­rà com­ple­ta­ta con la stesura del tap­petino d’usura. Pren­dono il via la prossi­ma set­ti­mana, invece, i lavori di costruzione del­la roton­da in via Masseri­no e Ser­raglie, al con­fine fra Maner­ba e Pueg­na­go. Avrà un rag­gio inter­no di 15 metri; l’anello di cir­co­lazione in rota­to­ria sarà largo 7 metri oltre a 2 metri di fas­cia sor­montabile. A com­ple­ta­men­to è sta­ta pre­vista la real­iz­zazione di mar­ci­apie­di, muret­ti, pavi­men­tazione in por­fi­do, illu­mi­nazione. In tem­pi bre­vi decoller­an­no anche i lavori di costruzione di altre 4 rota­to­rie per un inves­ti­men­to di 1.946.000 euro. Inter­esser­an­no l’incrocio con via Per­go­la e via del­la Cos­ta a Moni­ga, la local­ità Tre­vis­a­go di sot­to a Maner­ba, il sis­tema di con­trostrade all’incrocio con Monte Cam­pag­no­la e l’intersezione con via Delle Cave a Maner­ba e Polpe­nazze. I lavori, già appal­tati saran­no con­seg­nati entro la fine del mese.

Parole chiave: