Idro con Vobarno: il «polo scolastico» è diventato realtà

Lonato autonomo

11/03/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo
m.pas.

La Provin­cia ha det­to sì al polo sco­las­ti­co valsab­bi­no. Nel­l’u­nione tra Idro e Vobarno per dar vita all’Is­ti­tu­to di istruzione supe­ri­ore di Vallesab­bia «Gia­co­mo Per­las­ca» era in gio­co il futuro del­la valle: «Qui si tro­va lavoro in fret­ta — è il parere del pro­fes­sor Alfre­do Bono­mi — e l’of­fer­ta sco­las­ti­ca disponi­bile, pur essendo di qual­ità, difet­ta di quan­tità, per i pochi ind­i­rizzi disponi­bili sia a Idro (Itc prog­et­to Igea, Ipssar Alberghiero e Liceo sci­en­tifi­co) che a Vobarno (sot­to l’I­tis Lona­to)». Ora a Idro arri­va anche l’at­te­so ind­i­riz­zo sociale che dà subito vita a due clas­si prime, e le due scuole supe­ri­ori si unis­cono in un’u­ni­ca realtà, dan­do rispos­ta a una richi­es­ta che ave­va vis­to anche i gen­i­tori rac­cogliere centi­na­ia di firme: «Ritenu­to che la richi­es­ta di un uni­co isti­tu­to supe­ri­ore di valle sia la più rispon­dente a una situ­azione logis­ti­ca di par­ti­co­lare dif­fi­coltà dal pun­to di vista dei trasporti — recita la delib­era n° 47 del­la Provin­cia di Bres­cia — si pro­pone di mod­i­fi­care l’at­tuale Piano per il dimen­sion­a­men­to otti­male delle isti­tuzioni sco­las­tiche, cre­an­do un Isti­tu­to supe­ri­ore di Valle Sab­bia, che inglo­bi sia il Per­las­ca di Idro che l’I­tis di Vobarno, oltre che all’is­ti­tuzione del­l’I­tis Cere­b­otani di Lona­to, com­pos­to dal­la sede cen­trale di Lona­to. Diamo atto che entrambe le nuove isti­tuzioni sco­las­tiche rispon­dono ai req­ui­si­ti per l’autonomia e che il numero delle diri­gen­ze non cam­bia». «Obi­et­ti­vo rag­giun­to — com­men­ta il con­sigliere regionale Gio­van­maria Floc­chi­ni — quel­lo di man­tenere l’im­peg­no di una scuo­la di Vallesab­bia con­seg­na­ta ai valsab­bi­ni. Ora c’è il dovere di val­oriz­zare e poten­ziare la scuo­la supe­ri­ore, strin­gen­do ancor più il già stret­to legame tra scuo­la e ter­ri­to­rio».