Mi illumino di meno…e meglio

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

La luce è il motore delle tec­nolo­gie del futuro, da sem­pre moti­vo con­dut­tore del­la conoscen­za sci­en­tifi­ca: per questo l’Assemblea gen­erale delle Nazioni Unite ha dichiara­to il 2015 Anno inter­nazionale del­la Luce. Sono tan­tis­si­mi gli even­ti pre­visti in Italia, dove l’anno è sta­to inau­gu­ra­to lo scor­so 26 gen­naio a Tori­no. Anche il Comune di Desen­zano del Gar­da intende portare in cit­tà “una nuo­va luce”. L’impegno dell’attuale ammin­is­trazione comu­nale va infat­ti nel­la direzione di una riduzione dell’inquinamento lumi­noso (migliore con­cen­trazione del fas­cio lumi­noso, nes­suna emis­sione ver­so l’alto), più risparmio ener­geti­co e più sicurez­za, azzera­men­to del­la pre­sen­za di mer­cu­rio nelle lam­pade e di altre sostanze inquinan­ti, garan­ten­do a par­ità di effi­cien­za una mag­giore resa e mag­giori ben­efi­ci per l’ambiente. Gra­zie alle nuove tec­nolo­gie sarà aumen­ta l’affidabilità del sis­tema d’illuminazione pub­bli­ca, attra­ver­so i mod­erni sis­te­mi di tele­con­trol­lo e teleges­tione, che ven­gono attuati per con­trol­lare gli impianti, potran­no essere incre­men­tati ulte­ri­ori servizi che ren­dono la cit­tà più “smart”. Di tut­to questo si par­lerà nel con­veg­no di ven­erdì 13 feb­braio alle 20.45, pres­so il castel­lo di Desen­zano.

IL CONVEGNO: “MI ILLUMINO DI MENO… E MEGLIO

Nel­la gior­na­ta inter­nazionale del risparmio ener­geti­co, il Comune di Desen­zano pro­muove un incon­tro pub­bli­co dal tito­lo “Mi illu­mi­no di meno… e meglio” per capire come, da mar­zo 2015, la cit­tà rius­cirà a con­sumare meno ener­gia, a rispettare l’ambiente e risparmi­are risorse. Ven­erdì 13 feb­braio alle 20.45, nel salone Gino Benedet­ti del castel­lo di Desen­zano, intro­dur­rà la ser­a­ta il sin­da­co e inter­ver­ran­no gli asses­sori Mau­r­izio Maf­fi (ecolo­gia, ambi­ente e inno­vazione) e Mau­r­izio Tira (urban­is­ti­ca e mobil­ità), Mario David­di, respon­s­abile del set­tore pub­bliche ammin­is­trazioni di Yousave Spa, dit­ta real­iz­za­trice del­lo stu­dio sui servizi ener­geti­ci per il Comune di Desen­zano

La gior­na­ta inter­nazionale sul risparmio ener­geti­co è cel­e­bra­ta ogni anno nel mon­do per ricor­dare la fir­ma del Pro­to­col­lo di Kyoto sull’ambiente, avvenu­ta il 16 feb­braio 2005. La cam­pagna di sen­si­bi­liz­zazione “Mi illu­mi­no di meno” è pro­mossa da Rai Due Cater­piller, all’undicesima edi­zione, e ripor­ta l’attenzione sul­la neces­sità di impeg­nar­si per ridurre l’inquinamento ener­geti­co. Per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo il Comune di Desen­zano aderisce all’iniziativa speg­nen­do sim­boli­ca­mente l’illuminazione pub­bli­ca di luoghi e mon­u­men­ti e pro­pone alcune azioni con­crete, come l’eliminazione del­la plas­ti­ca usa e get­ta nelle mense sco­las­tiche e il lan­cio di una gara per l’efficientamento ener­geti­co dell’illuminazione e del riscal­da­men­to.

Un invi­to per tut­ti: ven­erdì 13 feb­braio, dalle 18 alle 19.30, speg­nete le luci di casa per dimostrare che tenete all’ambiente!

Lungolago by night

 

 

 

 

 

 

AZIONI CONCRETE: IL PAES DI DESENZANO

Lo stu­dio redat­to per la stesura del Piano di azione per l’energia sosteni­bile (Paes) dal Comune di Desen­zano prende come rifer­i­men­to l’anno 2011. La strate­gia inte­gra­ta del Paes desen­zanese si svilup­pa su 13 diverse linee d’azione, riguardan­ti sia la doman­da che l’offerta di ener­gia in quat­tro prin­ci­pali ambiti di inter­ven­to: il set­tore res­i­den­ziale, il terziario pub­bli­co e pri­va­to, i trasporti e la pro­duzione di ener­gia da fonti rin­nov­abili.

La riduzione delle emis­sioni con­seguibile al 2020, a segui­to del­la real­iz­zazione delle sud­dette azioni, rag­giungerà le 20.465 ton­nel­late, pari a ‑20,2%, rispet­to al 2011, anno di rifer­i­men­to.

I numeri del Paes di ques­ta ammin­is­trazione sono quin­di:

  • cir­ca 6000 pun­ti luce e 65 uten­ze su sta­bili comu­nali;
  • oltre un mil­ione di euro di spe­sa per bol­let­ta elet­tri­ca;
  • oltre 400.000 euro di spe­sa per bol­let­ta del gas.

A segui­to di uno stu­dio pun­tuale sui sis­te­mi di illu­mi­nazione pub­bli­ca e riscal­da­men­to degli edi­fi­ci pub­bli­ci è sta­to redat­to uno stu­dio sul rendi­men­to ener­geti­co e sull’efficientamento degli impianti che sono risul­tati par­ti­co­lar­mente ener­givori e il tut­to è sta­to ogget­to di una gara comu­nale.

Il Piano ha come obi­et­ti­vo la sos­ti­tuzione di buona parte dei cor­pi illu­mi­nan­ti risul­tati non con­for­mi (cir­ca 4000 su tut­to il ter­ri­to­rio comu­nale) sia per la pre­sen­za di sor­gen­ti a mer­cu­rio sia per il man­ca­to rispet­to dei req­ui­si­ti illu­minotec­ni­ci.

La sos­ti­tuzione avver­rà uti­liz­zan­do le migliori tec­nolo­gie sul mer­ca­to, sis­tema a led, real­iz­zan­do a sup­por­to una rete cap­il­lare sul ter­ri­to­rio per il mon­i­tor­ag­gio e il tele­con­trol­lo di tutte le uten­ze gestite. E tale rete potrà essere uti­liz­za­ta per l’erogazione dei servizi “smart city”. L’approvvi­gion­a­men­to ener­geti­co dovrà essere da fonti “ver­di”, sti­man­do risparmio pari a 877,69 ton­nel­late di CO² all’anno. Sul fronte ter­mi­co, l’obiettivo è la rior­ga­niz­zazione dei sis­te­mi di gen­er­azione dell’energia ter­mi­ca per alcu­ni edi­fi­ci, la mes­sa a nor­ma dell’impianto, l’installazione di nuovi grup­pi ter­mi­ci a con­den­sazione con allac­cio alla rete gas metano e di un sis­tema di con­tabi­liz­zazione dell’energia ter­mi­ca per altri. Il tut­to coor­di­na­to e gesti­to attra­ver­so l’implementazione di un sofisti­ca­to sis­tema di tele­con­trol­lo su tut­ti gli edi­fi­ci del perimetro di servizio dotati di riscal­da­men­to inver­nale. La sti­ma su tali inter­ven­ti è pari a un risparmio di 177 ton­nel­late di CO² all’anno.

Dal 2015 parte l’affidamento in con­ces­sione ven­ten­nale del servizio ener­gia e del­la ges­tione elet­tri­ca degli edi­fi­ci, degli impianti e del­la rete di illu­mi­nazione pub­bli­ca (con il posizion­a­men­to di nuovi cor­pi illu­mi­nan­ti a led), tut­to in project financ­ing. Il Comune spenderà cir­ca 1,6 mil­ioni di euro l’anno, con il van­tag­gio che la soci­età affi­dataria del sevizio – Yousave Spa di Berg­amo – real­izzerà inter­ven­ti di riqual­i­fi­cazione ed effi­cien­ta­men­to ter­mi­co degli edi­fi­ci pub­bli­ci, di mes­sa a nor­ma e nuovi impianti di pub­bli­ca illu­mi­nazione per un inves­ti­men­to com­p­lessi­vo di 2,9 mil­ioni di euro.

Parole chiave: