Da Salò all’Alto Garda.
Visitabile, su prenotazione l’archivio di Angio Zane

Notte ai Musei da via Fantoni a Cima Rest

Di Luca Delpozzo
SE.ZA.

Oggi Salò apre 4 strut­ture in occa­sione dell’iniziativa regionale «Una notte ai Musei». Dalle ore 20.30 l’Archivio audio­vi­si­vo di Angio Zane, in via del Panora­ma di Cam­pov­erde, pre­sen­ta i video restau­rati, rel­a­tivi alla pro­duzione degli Onda Stu­dios dal 1959 al ’71, e i quadri del pit­tore Mario Alb­o­rali. Sono disponi­bili 50 posti, da preno­tare, tel. 0365–40602.In via Fan­toni saran­no vis­itabili la Fon­dazione del nas­tro azzur­ro e il museo arche­o­logi­co Muc­chi. Al piano ter­ra del Palaz­zo comu­nale l’osservatorio meteo e la stazione sis­mi­ca Pio Bettoni.A Gar­done Riv­iera ser­a­ta par­ti­co­lare per il gia­rdi­no botan­i­co Hrus­ka (tra instal­lazioni lumi­nose e per­for­mance vocali, a cura di Daniela Visani e Ste­fano Maz­zan­ti), il Vit­to­ri­ale (proiezione di fil­mati d’epoca su D’Annunzio) e la rac­col­ta del Divi­no Infante.A Toscolano, nel Cen­tro del­la , in occa­sione del­la mostra ded­i­ca­ta allo stam­pa­tore Alessan­dro Pagani­ni, tipografo del Cinque­cen­to, alle 21 si ter­rà il con­cer­to da cam­era del grup­po canoro «Mulieris vox», diret­to da Alfre­do Scalari.L’Alto Gar­da pro­pone «Un par­co di sapori», in col­lab­o­razione con la Pro Loco di Tig­nale e il Con­sorzio fore­stale del­la Valvesti­no. La man­i­fes­tazione, pro­mossa dal­la Comu­nità mon­tana, avrà anche una con­no­tazione enogas­tro­nom­i­ca. I vis­i­ta­tori avran­no la pos­si­bil­ità di effet­tuare sia la visi­ta gui­da­ta al museo che una degus­tazione di . Le sei strut­ture espos­i­tive coin­volte sono: il Museo etno­grafi­co del­la Valvesti­no, a Cima Rest, dove è pre­vista anche una visi­ta al vici­no osser­va­to­rio astro­nom­i­co; il Cen­tro Vis­i­ta­tori di Pra­bione (tar­if­fa un euro); la limon­a­ia del Prà de la Fam, al por­to di Tig­nale; quel­la del Cas­tel a Limone; il museo botan­i­co Don Pietro Por­ta, a Moer­na di Valvesti­no, e l’archeologico Muc­chi a Salò.