Presa con l’asta dei quadri degli anziani

Ospizio, ecco la poltrona

18/04/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

I quadri degli anziani del­la casa di riposo sono andati let­teral­mente a ruba nell’asta orga­niz­za­ta nel­la casa di riposo. Sono sta­ti tut­ti ven­du­ti e con il loro rica­va­to è sta­ta acquis­ta­ta una poltrona ter­apeu­ti­ca per mas­sag­gi. Un suc­ces­so oltre ogni aspet­ta­ti­va che ha com­mosso tut­to il per­son­ale del­la coop­er­a­ti­va Spazio Aper­to e chi ha avu­to la costan­za ed il cor­ag­gio di orga­niz­zare ques­ta gior­na­ta di coin­vol­gi­men­to degli anziani con l’arte. Ed il mer­i­to è sta­to tut­to del­la pit­trice Con­cetta Mag­a­g­not­ti. Ha imp­ie­ga­to molto del suo tem­po sia a dipin­gere per ques­ta gior­na­ta che ad invogliare gli anziani ospi­ti del­la casa di risposo a dis­eg­nare, ritagliare, col­orare, com­porre le opere per poi esporle nel salone del­la casa stes­sa. Ad inau­gu­rare «l’atelier» degli anziani è sta­to il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni assieme alla diret­trice del­la casa di risposo Rosan­na Lonar­di. Il pri­mo cit­tadi­no si è com­pli­men­ta­to per l’ottima orga­niz­zazione e per il mer­av­iglioso risul­ta­to ottenu­to. Alla mostra ha anche con­tribuito il mae­stro Andrea Bara­to che ha volu­to donare alla casa di riposo una sua opera pit­tor­i­ca. Un forte impul­so alla man­i­fes­tazione è sta­to dato anche dagli oper­a­tori volon­tari del­la Croce di Bar­dolino. «Devo ringraziare il per­son­ale del­la coop­er­a­ti­va Spazio Aper­to», ha dichiara­to Con­cetta Mag­a­g­not­ti, «per la loro disponi­bil­ità per il loro con­trib­u­to a che ques­ta inizia­ti­va artis­ti­ca potesse avere suc­ces­so. Mi han­no com­mosso con il loro entu­si­as­mo e con il loro incitamento».