La gente entusiasta ha seguito la spettacolare gara tra le 17 imbarcazioni. In serata i tradizionali fuochi ai Voltoni. Franco e Luca Caldana ancora una volta vincitori: «Siamo pronti per il 2004»

Palio delle mura ai soliti campioni

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Fran­co e Luca Cal­dana si con­fer­mano l’equipaggio da bat­tere del «Palio delle Mura»: i due fratel­li han­no, infat­ti, dom­i­na­to anche l’edizione 2003 del­la spet­ta­co­lare sfi­da a suon di remi e di voga­ta alla vene­ta che si corre sulle acque dei canali del­la Fortez­za di Peschiera. Ai due Cal­dana è così anda­to il «Palio», una seri­grafia su pietra dal tito­lo «Vit­to­ria» dell’artista padovano Ric­car­do Galop­po; il podio è sta­to com­ple­ta­to da Alber­to Cal­dana (ter­zo fratel­lo) e Dev­id Brus­co e dai terzi clas­si­fi­cati Gian­lu­ca Perug­i­ni e Ivano Zanan­drea. Dici­as­sette in tut­to le imbar­cazioni che han­no pre­so parte all’undicesimo «Palio» garde­sano, con equipag­gi prove­ni­en­ti anche da altre local­ità del lago: Gar­da, Cas­sone, Toscolano Mader­no. «E ques­ta è la con­fer­ma che la man­i­fes­tazione è conosci­u­ta e apprez­za­ta anche fuori dal paese, dai molti che prat­i­cano la e che amano la sfi­da sporti­va lega­ta a questo pre­ciso sport», è il com­men­to di Gian­fran­co De Isep­pi, pres­i­dente del­la Remiera Peschiera, che con­tin­ua: «l’alto numero di spet­ta­tori è garanzia che la gara piace e che, anche sot­to l’aspetto folk­loris­ti­co, è un vero suc­ces­so». È indub­bio, infat­ti, che il fas­ci­no del «Palio» è dovu­to sia all’unicità del­la scenografia nel quale si dis­pu­ta, con i bas­tioni veneziani a delim­itare il cir­cuito di gara, sia alla spet­ta­co­lar­ità del­la gara: anche domeni­ca non sono, infat­ti, man­cati momen­ti di grande sug­ges­tione, con le imbar­cazioni impeg­nate in avvin­cen­ti tes­ta a tes­ta davan­ti al numeroso pub­bli­co che si è assiepa­to lun­go i canali e che ha tifa­to ora uno ora l’altro equipag­gio. La gior­na­ta di fes­ta è sta­ta aper­ta alle 17.30 dall’esibizione del grup­po di musi­ci e di sbandier­a­tori di Mon­tag­nana cui è segui­ta, alle 18, la sfi­la­ta delle imbar­cazioni per la pre­sen­tazione uffi­ciale nel Canale di Mez­zo. Di qui gli equipag­gi si sono por­tati al largo delle acque del Por­to di Peschiera da dove, alle 18.30, è sta­to dato il via alla gara; due giri com­pleti dei canali all’interno del­la Fortez­za per poi tagliare il tra­guar­do con la con­sue­ta alza­ta dei remi di nuo­vo nel Canale di Mez­zo, in pieno cen­tro stori­co, davan­ti ad una «platea» scal­pi­tante. Alle 19 la pre­mi­azione, alla pre­sen­za di numerosi espo­nen­ti dell’amministrazione comu­nale a com­in­cia­re dal sin­da­co Bruno Dal­la Pel­le­g­ri­na che ha con­seg­na­to il «Palio» ai due fratel­li Cal­dana. Dei due, Fran­co si è aggiu­di­ca­to il tito­lo ben 9 volte, con diver­si com­pag­ni di voga che si sono suc­ce­du­ti negli anni; a chi gli ha chiesto se non è stan­co di vin­cere il mag­giore dei Cal­dana ha rispos­to che «mai, quel­lo mai, arrivare per pri­mi al tra­guar­do è un’emozione uni­ca, tutte le volte diver­sa e sem­pre coin­vol­gente; la voglia di rimet­ter­si in gio­co e riprovare anche l’anno prossi­mo è anco­ra intat­ta». Come dire: la sfi­da per il Palio delle Mura 2004 è già lan­ci­a­ta. La gior­na­ta si è chiusa come da tradizione con l’apprezzatissimo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co noto come incen­dio dei Voltoni. Le centi­na­ia di spet­ta­tori, con la tes­ta in su, han­no a lun­go applau­di­to i fuochi in cielo.

Parole chiave: