Parcheggio con scadenza, in un campo, per il porto di Pacengo

28/07/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Il 12 giug­no scor­so la coop­er­a­ti­va Azzur­ra, pro­pri­etaria del­l’area in zona por­to, da tem­po adibi­ta a parcheg­gio, ha deciso con una pro­pria azione di inter­dire l’ac­ces­so all’area posizio­nan­do agli ingres­si ele­men­ti spar­ti­traf­fi­co in cal­ces­truz­zo. Tale azione ha por­ta­to evi­den­ti dis­a­gi a tut­ti i res­i­den­ti e soprat­tut­to intral­cio alla mas­sa dei tur­isti che in questi peri­o­di uti­liz­zano l’area del por­to di Pacen­go che è for­ni­ta di una ampia ram­pa per l’alag­gio di natan­ti ed imbarcazioni.

Per sop­perire ai dis­a­gi nonché all’in­tral­cio alla via­bil­ità sia veico­lare che pedonale nel­la zona, il sin­da­co Luca Sebas­tiano ha emes­so una ordi­nan­za per l’oc­cu­pazione tem­po­ranea e d’ur­gen­za di un ter­reno in via Mat­tarana, nei pres­si del­l’ac­ces­so del­la stra­da dell’Orba.

Le comu­ni­cazioni del Cor­po di han­no evi­den­zi­a­to gravi crit­ic­ità via­bilis­tiche che pre­sup­pon­gono un peri­co­lo immi­nente ed effet­ti­vo tale da rap­p­re­sentare situ­azioni davvero critiche e non fron­teggia­bile per il man­ten­i­men­to del­l’or­dine pub­bli­co -­ spie­ga il sin­da­co Luca Sebas­tiano ­- ovvi­a­mente dovute a questi dis­a­gi. Per questo abbi­amo ritenu­to di indi­vid­uare una area adegua­ta per con­sen­tire il parcheg­gio dei veicoli e l’ab­bi­amo indi­vid­u­a­ta appun­to in zona Mat­tarana. E’ pri­va di col­ture ed è in capo ad un campeg­gio pacengh­ese, urban­is­ti­ca­mente ricade in zona agricola”.

L’area ha neces­sità di una rul­latu­ra e l’u­ti­liz­zo del tut­to tem­po­ra­neo, lega­to alla sta­gion­al­ità, non com­por­ta alcu­na vari­ante di des­ti­nazione urban­is­ti­ca. Preve­di­amo che l’u­ti­liz­zo pos­sa ces­sare intorno alla metà del mese di set­tem­bre 2014. La disponi­bil­ità man­i­fes­ta­ta dal pro­pri­etario ci ha quin­di con­sen­ti­to di pot­er dare cor­so imme­di­a­to a questo servizio del tut­to tem­po­ra­neo ed “Il por­to di Pacen­go è un pun­to strate­gi­co nel ter­ri­to­rio comu­nale ­ spie­ga Gior­gio Degani, oper­a­tore tur­is­ti­co ­ nel­la zona vi è un alber­go, un campeg­gio, alcune attiv­ità extral­berghiere e una spi­ag­gia che richia­ma molti tur­isti. Siamo poi vicinis­si­mi ai parchi diver­ti­men­to e quin­di l’af­flus­so tur­is­ti­co è con­sid­erev­ole. Il parcheg­gio è indis­pens­abile come il pane. Riten­go davvero che l’azione decisa dal­l’am­min­is­trazione comu­nale pos­sa tam­ponare la caren­za di posti auto venu­tasi a creare con la chiusura del­l’area in zona porto.”

Ser­gio Bazerla

Parole chiave: