Nel campionato maschile continua il dominio di Carmagnola. Sabato 23 luglio si correrà a Garda

A Peschiera del Garda Arilica, barca “amministrativa”, è profeta in patria del Palio delle Bisse

19/07/2016 in Bisse
Di Redazione

A Peschiera del Gar­da la ses­ta tap­pa del Cam­pi­ona­to delle bisse è inizia­ta con la clas­si­ca sfi­la­ta a ter­ra degli sbandier­a­tori di Zeve­to segui­ti dagli equipag­gi che anno sfi­la­to let­teral­mente tra due ali di fol­la, che gremi­va la cit­tad­i­na del bas­so lago, la sfi­la­ta in acqua durante la quale è sta­to fat­to un min­u­to di silen­zio in memo­ria delle numerose vit­time degli ulti­mi giorni (Puglia, Fran­cia e Turchia), come richiesto diret­ta­mente dal CONI, si è quin­di par­ti­ti con la gara ris­er­va­ta agli equipag­gi fem­minili.

Il miglior armo tra quel­li in gonnel­la si è con­fer­ma­to quel­lo di Aril­i­ca che per l’occasione ha cor­so tra le mura amiche.

Ques­ta può essere con­sid­er­a­ta una bis­sa “ammin­is­tra­ti­va” non fos­se altro per­ché al sec­on­do remo c’è la sin­da­ca di Peschiera che gareg­gia assieme alla col­le­ga di giun­ta, l’assessore alla Cul­tura Elisa Ciminel­li. Com­ple­tano l’armo Bar­bara Mat­tinzi­oli e Francesca Ficarel­la.

Aril­i­ca ha con­dot­to la gara con grande autorità pre­sen­tan­dosi in tes­ta a tut­ti e tre i giri di boa. Nel finale ha aumen­ta­to il rit­mo stac­can­do le inse­gui­tri­ci: Regi­na Ade­laide di Gar­da, sec­on­da e Tulles di Tor­ri del Bena­co, terza. Han­no chiu­so gli arrivi, nell’ordine, Sirenet­ta di Gar­done Riv­iera, Ichtya, l’altra bis­sa fem­minile di Peschiera e Angel­i­ca di Parati­co d’Iseo. Aril­i­ca gui­da la clas­si­fi­ca gen­erale con due vit­to­rie. La pri­ma con­quis­ta­ta a Tor­ri l’11 giug­no. Men­tre il 18 giug­no a Sirmione la sec­on­da pro­va delle donne non si è dis­pu­ta­ta a causa del mal­tem­po.

Sono scese in acqua quin­di gli equipag­gi maschili del Grup­po C. Ques­ta rega­ta è inizia­ta con un colpo di sce­na. Subito dopo il via si è spez­za­to il remo del ter­zo voga­tore del­la Sant’Angela Meri­ci di Desen­zano che si è dovu­ta riti­rare. In ques­ta bat­te­ria la lot­ta per il pri­mo pos­to ha avu­to come pro­tag­o­niste Sebi­na di Clu­sane d’Iseo e Fos­ca­ri­na di Gar­done Riv­iera. Alla fine si sono imposti i rema­tori iseani. Terza piaz­za per Preon­da di Bar­dolino segui­ta da Gioia di Gargnano.

Nel Grup­po B otti­ma rega­ta di Vil­lanel­la di Gargnano che ha super­a­to Clu­san­i­na di 56 cen­tes­i­mi di sec­on­do, sta­bilen­do il miglior tem­po asso­lu­to e guadag­na­to la pro­mozione nel Grup­po A. Gar­donese stac­ca­ta ha chiu­so in terza posizione davan­ti a Aries di Gar­da. Nel­la sua scia Parati­co, quin­ta e Ariel di Gar­done Riv­iera ses­ta.

Nel Grup­po A, quel­lo che com­prende i migliori equipag­gi che si con­tendono la , Car­mag­no­la di Clu­sane d’Iseo ha con­fer­ma­to per la quin­ta vol­ta con­sec­u­ti­va la sua supe­ri­or­ità. Gar­da, cam­pi­one uscente, ha cer­ca­to di oppor­si in tut­ti i modi ma non ce l’ha fat­ta. Impec­ca­bili anche ques­ta vol­ta i voga­tori di Car­mag­no­la che han­no gira­to le boe in maniera per­fet­ta e espres­so una flu­id­ità e poten­za di rema­ta che ora non ha eguali. Beren­gario di Tor­ri ha man­tenu­to per buona parte la sec­on­da posizione ma nel finale è scivola­to in quar­ta dietro a Gri­fone di Sirmione che è rius­ci­to ad agguantare il ter­zo gradi­no del podio. Al quin­to e al ses­to pos­to le due bisse di casa: Ari­oli­ta e Peschiera.

Saba­to prossi­mo 23 luglio le bisse maschili e fem­minili torner­an­no in acqua a Gar­da, cap­i­tale bena­cense del remo, che ospiterà la set­ti­ma tap­pa del cam­pi­ona­to 2016.