Sabato 3 dicembre il pasticcere Roberto Rinaldini – volto famoso della trasmissione Rai “Il più grande pasticcere” – presenterà il suo nuovo libro, mentre domenica 4 i volontari della Protezione civile locale organizzeranno un’esercitazione straordinaria con i cani molecolari

Il “più grande pasticcere” Roberto Rinaldini e la Protezione Civile di Lonato per un weekend di eventi al Leone

Parole chiave: - -
Di Redazione

Si apre con un doppio appun­ta­men­to il pri­mo week­end di shop­ping natal­izio al Leone di Lona­to. Saba­to 3 dicem­bre, alle ore 16, il pas­tic­cere Rober­to Rinal­di­ni – volto noto del­la trasmis­sione Rai “Il più grande pas­tic­cere” e già apprez­za­tis­si­mo pro­fes­sion­ista a liv­el­lo mon­di­ale – pre­sen­terà il suo ulti­mo libro edi­to da Mon­dadori “I miei dol­ci ital­iani”. Un viag­gio del gus­to attra­ver­so i dol­ci del­la tradizione ital­iana con ricette riv­iste e riv­is­i­tate dal mae­stro. La pre­sen­tazione si ter­rà all’interno del cor­ner Rinal­di­ni Pas­try di Ristò (al piano ter­ra, ingres­so Nord), uno dei due uni­ci shop che il mae­stro ha aper­to nel nord Italia.

Il cur­ricu­lum e i riconosci­men­ti collezionati negli anni da Rober­to Rinal­di­ni com­pon­gono davvero una lun­ga lista. Solo per citare i più recen­ti: nel 2014 è sta­to elet­to Pas­tic­cere dell’anno durante il XX Sim­po­sio AMPI (Accad­e­mia Maestri Pas­ticcieri Ital­iani) ed è entra­to a far parte dei Relais Dessert, la pres­ti­giosa Asso­ci­azione Francese che riu­nisce l’élite mon­di­ale dell’alta pas­tic­ce­ria e cioc­co­la­te­ria. Quest’anno ha vin­to in Fran­cia il Mon­di­al des Arts Sucrés a Pari­gi cap­i­tanan­do la squadra ital­iana. (Altre info al link http://www.rinaldinipastry.com/roberto-rinaldini/)

 

Domeni­ca 4 dicem­bre ospi­ta anche il Grup­po volon­tari del­la di Lona­to che pro­prio nel cen­tro com­mer­ciale han­no orga­niz­za­to una eserci­tazione stra­or­di­nar­ia con le unità cinofile e i cani mol­e­co­lari, adde­strati cioè a riconoscere una trac­cia odor­osa speci­fi­ca e a seguire soltan­to quel­la. Dalle 10 alle 11.30 cir­ca il cen­tro sarà inter­es­sato dall’esercitazione che coin­vol­gerà una quindic­i­na di per­sone. Quat­tro per­sone si nascon­der­an­no all’interno del­la strut­tura e toc­cherà ai cani seguirne la trac­cia per ritrovar­li nel più breve tem­po pos­si­bile. “Abbi­amo scel­to il Leone come ambi­ente per la nos­tra eserci­tazione per­ché in quel con­testo i nos­tri cani saran­no mes­si davvero a dura pro­va – spie­ga il respon­s­abile del Grup­po Fioren­zo Bres­ciani -. All’interno del cen­tro i cani dovran­no trovare e seguire la trac­cia fra ven­ti o trentami­la odori diver­si, sarà molto com­pli­ca­to ma rite­ni­amo che i nos­tri cani mol­e­co­lari siano sta­ti adde­strati al meglio. Due cani più anziani eseguiran­no due ricerche com­p­lesse, i due più gio­vani anco­ra in fase di adde­stra­men­to saran­no tes­ta­ti su piste più facili ma comunque potremo val­utare al meglio il loro com­por­ta­men­to”.

L’ospitalità data alla squadra del Grup­po volon­tari si inserisce in una più ampia col­lab­o­razione con il ter­ri­to­rio garde­sano che con­trad­dis­tingue il Leone come cen­tro com­mer­ciale estrema­mente rad­i­ca­to nel ter­ri­to­rio che lo ospi­ta, con un occhio di riguar­do per le realtà che fan­no volon­tari­a­to. Per tut­to il mese di dicem­bre, infat­ti, si susseguiran­no al cen­tro le asso­ci­azioni del­la zona che neces­si­tano di incon­trare il grande pub­bli­co per pro­muo­vere le pro­prie inizia­tive. L’8 dicem­bre toc­cherà ai volon­tari dell’Ail essere pre­sen­ti in gal­le­ria per la ven­di­ta delle stelle di che finanziano la ricer­ca med­ica con­tro le leucemie, lin­fo­mi e mielo­ma. Domeni­ca 10 dicem­bre spazio all’associazione Ais­mme che si occu­pa di dare una sper­an­za ai pic­coli pazi­en­ti affet­ti da Malat­tie Genetiche Meta­boliche, Fibrosi Cis­ti­ca, Neu­rob­las­toma. L’ultima domeni­ca pri­ma di Natale, il 18 dicem­bre, in gal­le­ria si potrà fare la conoscen­za del­la Dot­tores­sa Takipi­ri­na, alias Nice Bono­mi, che rac­coglierà fon­di per la sua asso­ci­azione Aglio e Peper­on­ci­no che si occu­pa di for­mare dot­tori clown che diano sol­lie­vo ai malati ospedal­iz­za­ti, in par­ti­co­lare ai bam­bi­ni.

 

Parole chiave: - -