Strategie ed eventi per il potenziamento dell’immagine turistica

Presentato il progetto “Sviluppo turistico Lonato del Garda 2016”

12/03/2016 in Attualità
Di Redazione

Cir­ca 40mila per­sone, ital­iane e straniere, nel 2015 han­no vis­i­ta­to Lona­to del Gar­da. Tan­ti sono gli ospi­ti entrati alla Roc­ca vis­con­tea e alla Casa o che han­no parte­ci­pa­to agli even­ti di pun­ta orga­niz­za­ti durante la sta­gione. Numeri a cui andreb­bero aggiun­ti gli affezionati vis­i­ta­tori del­la Fiera regionale agri­co­la, arti­gianale e com­mer­ciale di Lona­to, a gen­naio, del e delle varie feste e sagre che ani­mano il capolu­o­go e le frazioni durante l’intera estate.

Lona­to del Gar­da è insom­ma una meta tur­is­ti­ca molto apprez­za­ta, ric­ca di spun­ti cul­tur­ali e luoghi d’arte e di sto­ria, le cui poten­zial­ità potran­no esprimer­si anco­ra meglio gra­zie a una serie di strate­gie e a un cal­en­dario di appun­ta­men­ti che l’amministrazione comu­nale ha mes­so a pun­to per il 2016, con la col­lab­o­razione di un’agenzia esper­ta (In caso di even­to,  un mar­chio di Mar­ket­ing Devel­op­ment di Desen­zano) e il sup­por­to del­la .

Lo svilup­po tur­is­ti­co del­la cit­tà di Lona­to pas­sa dunque attra­ver­so la riscop­er­ta e la riva­l­u­tazione delle pro­prie radi­ci, val­oriz­zan­do le pecu­liar­ità pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, par­tendo dai suoi mon­u­men­ti e dal suo pae­sag­gio per arrivare alle eccel­len­ze sportive ed enogas­tro­nomiche.

«Per rilan­cia­re l’immagine e il tur­is­mo lonatese vogliamo par­tire pro­prio dal­la Cit­tadel­la e da una serie di even­ti di richi­amo, che coin­vol­gano anche il cen­tro stori­co, favoren­do così uno svilup­po eco­nom­i­co e com­mer­ciale con ricadute pos­i­tive su tut­to il nos­tro ter­ri­to­rio», spie­ga il sin­da­co lonatese . «L’intenzione è infat­ti quel­la di man­tenere da un lato le man­i­fes­tazioni con­sol­i­date e apprez­zate come la rassega esti­va “Stelle su Lona­to”, “Fiori nel­la Roc­ca” e “Lona­to in Fes­ti­val”, e dall’altro arric­chire la pro­gram­mazione con spet­ta­coli e pro­poste che invogli­no la gente a vivere mag­gior­mente la Cit­tadel­la e il cuore lonatese, pro­po­nen­do inizia­tive per diver­si tipi di pub­bli­co, con un occhio di riguar­do per le famiglie».

Mas­si­m­il­iano Rovat­ti di In caso di even­to com­men­ta: «Riten­go che il ter­ri­to­rio, per la vari­età di pro­poste che può offrire, mer­i­ti un rilan­cio impor­tante dal pun­to di vista tur­is­ti­co. Val­orizzer­e­mo pecu­liar­ità che pos­sano attrarre pub­bli­ci dif­fer­en­ti rispet­to ai pae­si lim­itrofi».

IL PROGETTO:

Nel prog­et­to per lo svilup­po tur­is­ti­co di Lona­to del Gar­da rien­tra­no alcune azioni già avvi­ate, come il nuo­vo logo tur­is­ti­co, l’apertura del­la pag­i­na Face­book Lona­to del Gar­da Tur­is­mo e l’hashtag #Lona­to­Tur­is­mo per pro­muo­vere l’attività tur­is­ti­ca sui social net­work. È online anche il por­tale www.lonatoturismo.it, abbina­to anche al dominio www.roccadilonato.it, una vet­ri­na online per cul­tura, even­ti, luoghi di inter­esse tur­is­ti­co, strut­ture ricettive, sport,  e tutte le bellezze del­la cit­tad­i­na garde­sana. Altre novità arriver­an­no nei prossi­mi mesi.

L’amministrazione comu­nale lonatese, per dare vita alla rete cul­tur­ale del­la cit­tà, ave­va già siglato nel 2014 un accor­do con la Fon­dazione Ugo Da Como per la ges­tione inte­gra­ta e la val­oriz­zazione del pat­ri­mo­nio artis­ti­co-cul­tur­ale di Lona­to. Insieme, in due anni, i due enti han­no real­iz­za­to un prog­et­to tur­is­ti­co per imple­mentare, con la col­lab­o­razione anche delle asso­ci­azioni, la ges­tione e l’apertura dei beni cul­tur­ali del­la cit­tà. Per miglio­rare il servizio tur­is­ti­co sono sta­ti instal­lati i totem touch-screen sot­to il por­ti­co del munici­pio e al cen­tro com­mer­ciale , le audio guide a dis­po­sizione dei vis­i­ta­tori pres­so lo stes­so uffi­cio tur­is­ti­co, che si avvale di per­son­ale lau­re­ato e in gra­do di par­lare più lingue. È sta­ta inoltre poten­zi­a­ta la seg­nalet­i­ca stradale sul ter­ri­to­rio, men­tre un uffi­cio stam­pa nazionale si sta occu­pan­do di veico­lare l’immagine e gli even­ti di Lona­to in tut­ta Italia.

Ora, con l’appoggio dell’agenzia In caso di even­to — Mar­ket­ing Devel­op­ment e sem­pre con la preziosa col­lab­o­razione del­la Fon­dazione, il prog­et­to di svilup­po tur­is­ti­co si com­ple­ta.

La pri­mav­era è in arri­vo e la sta­gione è pronta a par­tire. In dieci mesi, da mar­zo a dicem­bre, numerosi even­ti ani­mer­an­no la cit­tà trasportan­do res­i­den­ti e ospi­ti in un viag­gio spazio-tem­po­rale di forte impat­to e legame con la sto­ria, le tradizioni e la cul­tura lonatese.

Il pri­mo di questi even­ti si ter­rà già questo fine set­ti­mana, saba­to 12 e domeni­ca 13 mar­zo: “Cit­tadel­la in fes­ta” offrirà un aut­en­ti­co tuffo nel pas­sato tra arti­giana­to, mestieri e giochi medio­e­vali, con spet­ta­coli itin­er­an­ti, menù a tema, intrat­ten­i­men­ti per adul­ti e bam­bi­ni e tante altre sor­p­rese (in alle­ga­to il pro­gram­ma det­taglia­to).

Le altre man­i­fes­tazioni in pro­gram­ma per il 2016, a Lona­to del Gar­da, sono:

8–10 aprile, “Bal­coni Fior­i­ti” abbina­to alla IX edi­zione di “Fiori in roc­ca”

8 mag­gio, “Fiabe nel­la Roc­ca” per i più pic­coli

21 mag­gio, “Race Around The Rock”, com­pe­tizione sportive  a squadre

19 giug­no, “Fes­ta del­la musi­ca”, un’intera gior­na­ta ded­i­ca­ta alla musi­ca con con­cer­ti

9 Luglio, “Am-mira Lona­to”, in occa­sione dei Cam­pi­onati europei di

4–7 agos­to, “Dopo Fes­ti­val in Piaz­za” abbina­to a “Lona­to in Fes­ti­val — Artisti di stra­da e incan­ti dal mon­do”

16–18 set­tem­bre, “C’era una vol­ta in tavola”, man­i­fes­tazione enogas­tro­nom­i­ca

9 otto­bre, “Fiabe nel­la Roc­ca

31 dicem­bre “Capo­dan­no a Lona­to” e a mez­zan­otte l’incendio del­la Torre civi­ca.

A queste date si aggiunge la 6ª rasseg­na esti­vaStelle su Lona­to” a cura dell’Assessorato alla Cul­tura, ovvero sei ser­ate per tre fine set­ti­mana (2–3 luglio, 16–17 luglio e 26–27 luglio) da trascor­rere in com­pag­nia: cabaret, trib­u­ti, musi­ca e teatro tra piaz­za Mar­tiri del­la lib­ertà e la Roc­ca,  a ingres­so libero.

 

IL PRIMO EVENTO

12–13 mar­zo, “Cit­tadel­la in fes­ta” a Lona­to del Gar­da

Saba­to 12 e domeni­ca 13 mar­zo, nel bor­go di Lona­to del Gar­da, gli ospi­ti potran­no fare un tuffo nel pas­sato. “Cit­tadel­la in fes­ta” ripor­ta indi­etro nel tem­po, al Medio­e­vo, con i suoi mestieri e le sue musiche, cav­a­lieri in arme e dame in cor­teo, giochi per bam­bi­ni e prove di abil­ità per i ragazzi.

La Cit­tadel­la e la Roc­ca vis­con­tea si ani­mer­an­no di per­son­ag­gi in cos­tume, arti­giani, gio­col­ieri, giullari, pro­feti, frati can­teri­ni e nei locali si orga­nizzer­an­no aper­i­tivi e hap­py hour.
Bandiere e sten­dar­di pun­tegger­an­no le strette viuzze, dan­do vita ad un per­cor­so che vi porterà a sco­prire gli angoli più affas­ci­nati e seg­reti del bor­go medievale.

Gli antichi mestieri riv­ivran­no in bot­teghe, dove si vedran­no all’opera gli arti­giani e si potran­no acquistare i loro man­u­fat­ti. Fra le curiosità da non perdere, l’Accampamento degli armati, con scenografie e attrezzis­ti­ca dell’epoca, il ban­co degli armaioli che spiegher­an­no l’uso e l’evoluzione di armi e arma­ture, fig­u­ran­ti nel ruo­lo di cav­a­lieri e scud­ieri, vivandiere e man­is­calchi.

I bam­bi­ni potran­no sen­tir­si dei veri cav­a­lieri con il bat­tes­i­mo del­la sel­la. E, sem­pre per i più pic­coli, il Vil­lag­gio dei Maestri d’arme pro­por­rà giochi medio­e­vali e i Ludos, gran­di giostre in leg­no con pali rotan­ti azion­ate da giullari di corte, sac­chi oscil­lan­ti, e per­cor­si di equi­lib­rio .

Durante la man­i­fes­tazione, sarà inoltre pos­si­bile vis­itare la Torre civi­ca, la Casa del Podestà con la stor­i­ca – una delle più affasci­nan­ti case museo ital­iane – e la Roc­ca vis­con­teo-vene­ta con il Museo civi­co Orni­to­logi­co.

Per tut­to il fine set­ti­mana la Cit­tadel­la svel­erà ai vis­i­ta­tori i suoi tesori d’arte e la sto­ria più affasci­nante. Nel mese di mar­zo, Lona­to offrirà anche tan­ti altri appun­ta­men­ti, per restare infor­mati si con­siglia di vis­itare il sito www.lonatoturismo.it.