Mondiali di ciclismo. Altro test sul tracciato. Sopralluogo dell’équipe del regista Tomassetti

Prove generali metro per metro

31/10/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Han­no per­cor­so chilometro per chilometro tut­to il trac­cia­to di gara che nel set­tem­bre del prossi­mo anno ospiterà le cinque gare a cronometro dei cam­pi­onati del mon­do di ciclis­mo. A guidare il grup­po il reg­ista Rai Giuseppe Tomas­set­ti approda­to in riva al lago per l’ennesimo sopral­lu­o­go e per definire nei det­tagli i luoghi dove saran­no posizion­ate le tele­camere che ripren­der­an­no l’evento irida­to. Uno stu­dio cer­tosi­no sulle ali dell’entusiasmo per aver con­vin­to gli orga­niz­za­tori a cam­biare il trac­cia­to finale delle cronometro con l’arrivo sul lun­go­la­go davan­ti a Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio anziché sul­la Garde­sana come sta­bil­i­to in un pri­mo tem­po. «In questo modo rius­cire­mo a pro­muo­vere nel migliore dei modi l’immagine del paese», ha rimar­ca­to Tomas­set­ti affi­an­ca­to nel suo lavoro dal respon­s­abile di pro­duzione Lui­gi Piro­la e accom­pa­g­na­to da Bat­tista Cailot­to, Alber­to Toni­ni, e Giuseppe Fer­rero, tut­ti del comi­ta­to orga­niz­za­tore Mon­di­ali 2004. Il reg­ista Rai pun­ta molto sull’abbinata sport-pae­sag­gio ma anche su quel­la cul­tura-spet­ta­co­lo: questo ha con­vin­to gli addet­ti ai lavori ad alle­stire il pal­co delle pre­mi­azioni sul fronte lago con alle spalle, sul­lo sfon­do in bel­la mostra, il bar­cone San Nicolò, il veliero più vec­chio in cir­co­lazione sul Gar­da vara­to esat­ta­mente l’8 dicem­bre del 1925. Lo striscione dell’ultimo chilometro ver­rà posizion­a­to all’altezza dell’agenzia Euro­plan, in via Mirabel­lo, con i ciclisti che taglier­an­no il tra­guar­do dopo aver per­cor­so Lun­go­la­go Cipri­ani, Riva Mirabel­lo, Lun­go­la­go Lenot­ti e Riva Cor­ni­cel­lo. Lun­go questo tragit­to saran­no posizion­ate sei tele­camere fisse sup­por­t­ate da quat­tro mobili con l’operatore su moto e una sull’elicottero. Fuori paese, sul per­cor­so delle cronometro, le tele­camere fisse, tre, saran­no col­lo­cate sui tor­nan­ti del­la sali­ta che da Gar­da con­duce a Coster­mano. Altre quat­tro postazioni fisse ver­ran­no dis­lo­cate in local­ità Cam­para, all’incrocio che da Sega por­ta a Pon­ton, e altre tre a Lazise sul­la Garde­sana. «Una riu­nione tec­ni­ca e illus­tra­ti­va del per­cor­so con i sin­daci del lago inter­es­sati dal pas­sag­gio delle gare dei mon­di­ali sarà comunque con­vo­ca­ta nel pomerig­gio di ven­erdì 14 novem­bre a », pre­an­nun­cia Bat­tista Cailot­to pron­to a riv­e­lare che la nazionale amer­i­cana ha indi­vid­u­a­to nel­la strut­tura alberghiera Bof­feni­go di Coster­mano il quartiere gen­erale per i Mon­di­ali del 2004.