In arrivo dalla Regione Veneto un finanziamento di 51mila euro. Presto interventi anche alle Porte Lion e San Zeno

Restauro per Cansignorio

16/11/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(s.b.)

Il recu­pero delle mura scaligere che cir­con­dano l’interà cit­tà medievale di Lazise si farà. E si farà il recu­pero delle tre porte storiche che dan­no acces­so alla cit­tà mura­ta: Por­ta San Zeno ad Est, Por­ta del Lion a sud e Por­ta Can­signo­rio a Nord. Sarà pro­prio por­ta Can­signo­rio ad essere la pri­ma restau­ra­ta. Ed è presto det­to il per­ché: «Si trat­ta dell’unica che fa parte del demanio comu­nale», spie­ga l’assessore al pat­ri­mo­nio Fabio Mari­noni, «in quan­to le altre due, San Zeno e del Lion, sono di più pro­pri­etari. La ci ha finanzi­a­to parzial­mente il prog­et­to di recu­pero pre­sen­ta­to dall’architetto Lino Vit­to­rio Bozzet­to di Peschiera». La Regione infat­ti, assieme al recu­pero di Por­ta Vesco­vo di Verona e del por­tone di Castel­lo di Mal­ce­sine, ha accorda­to a Lazise un finanzi­a­men­to di 51.400 euro pro­prio per il restau­ro con­ser­v­a­ti­vo di Por­ta Can­signo­rio. Il cos­to com­p­lessi­vo dell’opera di restau­ro del mon­u­men­to è di 285 mila euro. «Non appe­na avre­mo la cer­ti­fi­cazione da parte del­la Regione», spie­ga il sin­da­co, «provved­er­e­mo a dare cor­so ai lavori di Por­ta Can­signo­rio. Abbi­amo già con­vo­ca­to i pro­pri­etari delle mura scaligere e con loro abbi­amo avu­to un col­lo­quio pro­prio per met­tere in pie­di una seria e cir­costanzi­a­ta istrut­to­ria per dare avvio al piano gen­erale di recu­pero delle mura. Sti­amo inoltre lavo­ran­do per redi­gere un prog­et­to e un com­pen­dio esauri­ente per pot­er richiedere idonei finanzi­a­men­ti anche a liv­el­lo comu­ni­tario». «Per la zona Can­signo­rio, ovvero per i sot­toservizi e la stra­da inter­es­sa­ta ai lavori», spie­ga Mari­noni, «dob­bi­amo val­utare l’intervento in maniera glob­ale pro­prio per­ché l’area inter­es­sa­ta ha neces­sità di uno stu­dio par­ti­co­lareg­gia­to per sis­temare alcu­ni incon­ve­ni­en­ti che da tem­po incom­bono in quel sito. Dob­bi­amo omog­e­niz­zare il tut­to con l’avvio dei lavori del­la porta».

Parole chiave: