Il concerto con una delle più grandi rock band del mondo si terrà martedì nell’area adiacente al nuovo campo sportivo Il sindaco: «Abbiamo predisposto tutto. Sarà un grande spettacolo»

Sale la febbre per i Simple Minds

01/08/2002 in Spettacoli
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Garda

Uno scher­zo, una sem­plice boutade ha pen­sato subito più di una per­sona. Poi i «si dice», «i sem­bra», «potrebbe essere» han­no las­ci­a­to spazio alle indis­crezioni. Final­mente non più tar­di di dieci giorni fa la con­fer­ma: i Sim­ple Minds, stori­co grup­po rock scozzese, fa tap­pa a Gar­da. Mart­edì sera (6 agos­to) con inizio alle ore 21.30 il quin­tet­to di Glas­gow appro­da in riva al lago per deliziare con «un equi­li­bra­to mix dei vec­chi suc­ces­si e dei nuovi pezzi» il pala­to fino dei loro numerosi sosten­i­tori. Un even­to uni­co per il pic­co­lo cen­tro lacus­tre che si scrol­la di dos­so tut­to d’un colpo l’alone di mite e son­no­len­ta local­ità tur­is­ti­ca (nul­la di male per car­ità!) per offrire una scar­i­ca di adren­a­li­na pura ai tan­ti gio­vani di tutte le nazion­al­ità che fre­quen­tano la Riv­iera degli Olivi. Di cer­to non mancherà, vista l’occasione forse irrepetibile, una cala­ta di appas­sion­ati rock­et­tari dati in arri­vo da più par­ti del­la peniso­la. Un tur­is­mo mor­di e fug­gi ali­men­ta­to sola­mente dal sacro ardore che sa spri­gionare la band reduce dall’esibizione al teatro Gre­co di Taormi­na. Un con­cer­to, dopo la ser­a­ta all’Alcatraz di del 31 mag­gio scor­so, che ora si ripete a pochi metri dalle placide acque del Gar­da per quel­la che rimane l’u­ni­ca tap­pa nel nordest del quin­tet­to anglosas­sone. «L’attesa in paese è grande e molti sono anco­ra increduli», affer­ma il sin­da­co Davide Bendinel­li con­scio di aver piaz­za­to un colpo che rimar­rà nel­la sto­ria di Gar­da. Cer­to ci vuole un pizzi­co d’intraprendenza e una buona dose di for­tu­na per portare a casa quel­lo che a pieno tito­lo è il vero even­to musi­cale dell’estate bena­cense. Un appun­ta­men­to forse poco pub­bli­ciz­za­to anche per la ristret­tez­za di tem­po inter­cor­sa tra la «fir­ma» dell’accordo con la One Nite Pro­mo­tion di Chris Cifel­li e la ser­a­ta del con­cer­to. «A quel­lo che mi risul­ta solo già oltre mille i bigli­et­ti ven­du­ti», riprende al tele­fono il gio­vane sin­da­co forse anche per l’età più sen­si­bile a veico­lare un cer­to tipo di musi­ca. Un dis­cre­to numero des­ti­na­to a salire gra­zie anche al tam tam che si propa­ga giorno dopo giorno. Sono dieci i neet­work nazion­ali, tra queste Rtl, che quo­tid­i­ana­mente irra­di­ano nell’etere l’appuntamento garde­sano con i Sim­ple Minds. «Se devo però essere sin­cero mi aspet­ta­vo una mag­giore rispos­ta da parte del­la gente. Non riesco a capire», sbot­ta e si tor­men­ta Bendinel­li che spera di arrivare a toc­care quo­ta quat­tro­mi­la spet­ta­tori. Tan­ti ne può ospitare l’area adi­a­cente al nuo­vo cam­po sporti­vo, in via Turisendo dei Turisen­di lun­go la stra­da che col­le­ga Gar­da a Coster­mano. «Il prob­le­ma è che nonos­tante le locan­dine molti sono scetti­ci. Non riescono a capire come una band di fama mon­di­ale come i Sim­ple Minds abbia scel­to di esi­bir­si in un pic­co­lo paese sep­pur fre­quen­ta­to da migli­a­ia di tur­isti», affer­ma Rober­ta Boni del Cen­tro­mu­si­ca di Affi. Alla fine nonos­tante un cer­to dub­bio e la pau­ra di pren­dere una can­to­na­ta acquis­tano il bigli­et­to (27 euro, ndr)». Taglian­di che sono in ven­di­ta agli sportel­li di Cariverona e al Box Office di Verona. In atte­sa dell’impennata nel­la ven­di­ta dei tick­et l’organizzazione sta già sis­te­man­do e recin­tan­do l’area che accoglierà i fan del grup­po che fes­teggia il suo ven­ticinques­i­mo anniver­sario. Impo­nente il pal­co, sedi­ci metri per quat­tordi­ci, men­tre saran­no una ses­san­ti­na, tra forze dell’ordine e body guard, gli uomi­ni addet­ti alla sicurez­za. Due le ambu­lanze med­ical­iz­zate del­la Croce Bian­ca che stazion­er­an­no in loco. «Abbi­amo già tenu­to in Comune una riu­nione per piani­fi­care e fron­teggia­re l’arrivo di un gran numero di gente», illus­tra Bendinel­li. «Per la pri­ma vol­ta aprire­mo il nuo­vo parcheg­gio di Via Pre­ite e inoltre gra­zie all’intervento di alcu­ni pri­vati sarà pos­si­bile posteggia­re l’auto in alcu­ni ter­reni incolti a ridos­so dell’area dep­u­ta­ta al con­cer­to. «Spet­ta­co­lo che avrà inizio attorno alle 21.30 con i can­cel­li che saran­no aper­ti alle 18», pun­tu­al­iz­za il sin­da­co pron­to a salire sul pal­co per con­seg­nare a Jim Kerr, il leader dei Sim­ple Minds (nel­la foto) un ricor­do di Garda.

Parole chiave: