La tappa del tour è attesa per il 17 agosto: cantanti in gara e miss in passerella. Desenzano «epicentro» del concorso musicale

Sbarca il Festival del Garda

Di Luca Delpozzo
m.s.

Una grande man­i­fes­tazione di musi­ca e cul­tura che toc­cherà le più impor­tan­ti local­ità riv­ierasche e dell’immediato entroter­ra e che vede la cit­tà di Desen­zano del Gar­da al cen­tro dell’itinerario del tour. Il 2006, che giunge quest’anno alla sua 11esima edi­zione, toc­cherà le sponde desen­zane­si di piaz­za Malvezzi, giovedì 17 agos­to, alle 20.30.L’apprezzata man­i­fes­tazione, pro­mossa dall’Associazione cul­tur­ale Bena­cus e dal­la Pro­mobe­na­cus in col­lab­o­razione con le ammin­is­trazioni comu­nali delle local­ità coin­volte, le Province di Bres­cia e Verona, la Provin­cia Autono­ma di Tren­to, le Camere di Com­mer­cio di Bres­cia e Verona, la e la , prevede una serie di inter­es­san­ti tappe che non mancher­an­no di attrarre il pub­bli­co di fedeli vis­i­ta­tori e di tur­isti di passaggio.Come sem­pre, il filo con­dut­tore dell’evento esti­vo sarà tenu­to dai con­cor­si musi­cali, con par­ti­co­lare atten­zione alla sezione “Nuove Pro­poste”, ovvero a quei gio­vani artisti ed autori che sono sen­za casa discografi­ca. Per i migliori di loro vi è l’importante tra­guar­do di arrivare alla finale, dove potran­no esi­bir­si e far conoscere le loro opere al grande pub­bli­co tele­vi­si­vo. Inoltre, per tut­ti e dod­i­ci i parte­ci­pan­ti pre­visti è assi­cu­ra­ta l’inserimento del­la rispet­ti­va can­zone all’interno del­la com­pi­la­tion del Festival.Ma non mancherà nep­pure la bellez­za a fare da cor­nice a questo impor­tante appun­ta­men­to desen­zanese. Una delle tappe più attese, infat­ti, sarà pro­prio l’edizione 2006 del con­cor­so di bellez­za “Miss del Gar­da” che offre la pos­si­bil­ità alle con­cor­ren­ti, di vin­cere, oltre a vari viag­gi pre­mio, anche inter­es­san­ti con­trat­ti di lavoro, e di essere le pro­tag­o­niste indis­cusse del­la ser­a­ta finale.Ogni data del Fes­ti­val sarà arric­chi­ta dall’Italian Body­paint­ing Fes­ti­val, il Fes­ti­val Ital­iano dei cor­pi dip­in­ti. Già a par­tire dalle prime ore del mat­ti­no, infat­ti, a fian­co del pal­co in cui, nel cor­so del­la ser­a­ta sarà ospi­ta­to lo spet­ta­co­lo, sarà allesti­ta una mostra delle migliori foto di cor­pi dip­in­ti, men­tre, a par­tire dal pomerig­gio, due painter inizier­an­no a dipin­gere le mod­elle e/o mod­el­li che poi mostr­eran­no l’“opera fini­ta” durante lo spet­ta­co­lo serale.Accanto all’Italian Body­paint­ing Fes­ti­val, si potrà ammi­rare anche il Fes­ti­val dell’Arte Con­tem­po­ranea del Gar­da, un’esposizione delle opere di gio­vani artisti res­i­den­ti sul e nell’immediato entroter­ra. La mostra pre­sen­terà opere real­iz­zate in varie tec­niche: dai dip­in­ti ad olio su tela, alla pit­tura su vetro, alle opere in met­al­lo, alle tec­niche miste e a molte altre ancora.Ogni artista sarà abbina­to ad un can­tante in con­cor­so e avrà la pos­si­bil­ità di vedere alcune delle sue opere in mostra nel cor­so del­la finale del Festival.Così come negli anni pas­sati non è man­ca­to l’appoggio e il sosteg­no con­cre­to del Fes­ti­val a prog­et­ti riv­olti ai meno for­tu­nati, sia in Italia che nei Pae­si del 3° Mon­do, anche per quest’anno si prevede la parte­ci­pazione, tra gli altri, del­la “Lega del Filo d’Oro”, dell’“Associazione Home­rus” e del “Prog­et­to Salomè”.