Cascina Capuzza

Desenzano del Garda
San Martino della Battaglia
030 9910279 • 030 9910381

Nel­la cam­pagna silente, che un tem­po fu teatro di una delle più san­guinose guerre di Indipen­den­za, la Battaglia si San Mar­ti­no e Solferi­no (1859), ed in un aut­en­ti­co caso­lare rurale il cui nucleo prin­ci­pale risale al 1400, Vin­cen­zo For­men­ti­ni, e la sua famiglia, han­no real­iz­za­to uno dei luoghi di ris­toro fra i più ameni e carat­ter­is­ti­ci del­la zona del lago di Garda.Sale e salette a volti di mat­tone a vista cre­ano quell’atmosfera che già ti pre­dispone di buona a volon­tà nell’affrontare quei tipi­ci piat­ti che rin­no­vano il con­tat­to con le tradizioni e le antiche ricette rurali.Uno di quei locali questo in cui l’unica impor­tan­za è quel­la del­la preno­tazione. Poi per quan­to riguar­da il menu e di piat­ti, è meglio las­cia­r­si con­sigliare dal­lo chef di sala e dai suoi col­lab­o­ra­tori. Cer­to ogni richi­es­ta ver­rà esau­di­ta ma sicu­ra­mente si perderà quelle lecornie preparate ad arte per la gior­na­ta. I vini nat­u­ral­mente non man­cano vis­to che l’Azienda For­men­ti­ni pro­duce e com­mer­cial­iz­za vini Doc del lago di Gar­da ma anche di altre local­ità e regioni italiane.Interessante la dis­lo­cazione delle varie sale, con capien­ze diverse, ad ognuna delle quali, è sta­to dato un nome. Vi è ad esem­pio la “Salet­ta del poz­zo” per 20 per­sone, oppure la “Tav­er­na del fuo­co” per 25 ospi­ti, la “tav­er­na del par­co” 30 posti a sedere, la “Sala di Sant’Antonio” 70 posti, il “Fie­nile con capien­za vari­abile dai 130ai 160 ospi­ti ed il “Sop­pal­co del­la Vine­r­ia” con altri 50 posti.A questi, nel peri­o­do esti­vo van­no aggiun­ti gli spazi all’aperto immer­si nel­lo stu­pen­do sce­nario nat­u­ral­is­ti­co con vigneti e pra­to verde e l’imponente Torre stor­i­ca di San Mar­ti­no che dom­i­na tut­to il ter­ri­to­rio cir­costante.

Altre informazioni