Cercate una miss tra le mitiche 500

Singolare appuntamento

19/08/2000 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Gardin

Domeni­ca all’insegna dell’incontro: ci sono di sce­na il sec­on­do raduno delle 500 e derivate e la quar­ta fes­ta dell’amicizia per i pit­tori, che parte­ci­pano al con­cor­so nazionale di pit­tura. Si atten­dono per domani mat­ti­na pres­so il piaz­za­le del ris­torante La Car­i­ca oltre cinquan­ta equipag­gi prove­ni­en­ti da Tori­no fino a Tri­este, da Bolzano fino a Pesaro, a bor­do del­la mit­i­ca 500. Alla pri­ma edi­zione aderirono all’invito oltre 45 auto, la più lon­tana e pre­mi­a­ta prove­niente da Pesaro. In quell’occasione fu pre­mi­a­to anche il grup­po più numeroso. Il raduno di quest’anno pro­pone una novità: tra i con­du­cen­ti e passeg­geri don­na ver­rà elet­ta la «miss 500 del 2000» , un’iniziativa sim­pat­i­ca che ripro­pone il tema clas­si­co di «donne e motori», tan­to caro agli appas­sion­ati. Nel­la mat­ti­na­ta, gra­zie alla preziosa col­lab­o­razione del con­sorzio del e alla disponi­bil­ità di alcune can­tine si ter­rà il giro eno­tur­is­ti­co, alla scop­er­ta dei sapori e dei prodot­ti del lago. Il ser­pen­tone di auto par­tirà dal luo­go di ritro­vo e farà tap­pa pres­so la can­ti­na Lam­ber­ti di Pas­tren­go, pre­mi­a­ta per il miglior vino Bar­dolino doc . Si pros­eguirà poi ver­so la can­ti­na Dante Righet­ti, alla scop­er­ta di sapori e all’assaggio di vini, per con­clud­ere con il pran­zo al ris­torante. La fes­ta con­tin­uerà fino a sera con buona musi­ca; a tut­ti i parte­ci­pan­ti un bic­chiere com­mem­o­ra­ti­vo, una magli­et­ta ed una bot­tiglia di vino. Con­tem­po­ranea­mente al raduno, il cen­tro pro­mozionale e il cir­co­lo artis­ti­co «La Car­i­ca» orga­niz­zano per domani la quar­ta fes­ta dell’amicizia, un appun­ta­men­to ormai imperdi­bile all’insegna dell’arte per tut­ti i pit­tori che parte­ci­pano al con­cor­so nazionale di pit­tura che si tiene ogni anno in occa­sione del­la «Car­i­ca» del 30 aprile. Quest’anno sce­nario per i pit­tori che lavor­eran­no in estem­po­ranea saran­no cinque cor­ti di Pas­tren­go. Al ter­mine delle ese­cuzioni pit­toriche, la fes­ta con­tin­uerà pres­so il di Pas­tren­go, ospi­ti di Avesani, con un pran­zo e l’esposizione dei lavori.

Parole chiave:

Commenti

commenti