Prenderà avvio nel pomeriggio di oggi, domenica 25 giugno, la stagione concertistica 2000 che si concluderà il 30 agosto.

Stagione di concerti

Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Pren­derà avvio nel pomerig­gio di oggi, domeni­ca 25 giug­no, la sta­gione con­cer­tis­ti­ca 2000 che si con­clud­erà il 30 agos­to. Una serie di appun­ta­men­ti musi­cali, di vario genere, che si ter­ran­no ogni mer­coledì, nel­la stu­pen­da chiesa di San Pietro in Lucone con inizio alle ore 21. L’unica vari­azione riguardante la sede e l’orario di inizio del pro­gram­ma sarà quel­la odier­na, in quan­to oggi l’inizio del­la man­i­fes­tazione è antic­i­pa­to alle ore 17. Si trat­ta di un con­cer­to di benef­i­cen­za pro Ruan­da al quale parteciper­an­no, come da diver­si anni a ques­ta parte, diverse for­mazioni e musicisti di vari generi musi­cali. Mer­coledì prossi­mo, 29 giug­no, saran­no Jo e Annie a pre­sentare un breve viag­gio nel­la can­zone d’autore amer­i­cana. La pro­gram­mazione prevede poi per mer­coledì 5 luglio Luciano Poli Trio segui­to da Ele­na Casoli (si esi­birà il 12 luglio), Oscar Del Bar­ba (19 luglio), Mau­r­izio Pisati (26 luglio), Gina Vacari Trio (2 agos­to), Duo flau­to e chi­tar­ra (9 agos­to), Waia Maja (23 agos­to) e finale con il Jazz duo Gibelli­ni-Far­runghton il 30 agos­to. Una serie di appun­ta­men­ti par­ti­co­lar­mente inter­es­san­ti che per­me­t­ter­an­no anche di ammi­rare una del­la antiche e sug­ges­tive chiese del­la Valte­n­e­si. Una costruzione ad aula uni­ca con la fac­cia­ta ester­na a capan­na, sec­on­do le tipolo­gie del roman­i­co del­la zona garde­sana, ed un rosone di un cer­to pre­gio data­bile al XIV sec­o­lo. L’interno è ric­co di affres­chi del­la scuo­la veronese del­lo stes­so sec­o­lo, men­tre sulle pareti delle navate lat­er­ali e sui pilas­tri sono raf­fig­u­rati ex voto del­la sec­on­da metà del XV sec­o­lo. Par­ti­co­lar­mente inter­es­san­ti, per i pre­gi artis­ti­ci, sono l’organo in leg­no e l’affresco raf­fig­u­rante la Con­cezione del­la Bea­ta Vergine del 1603 attribuito dagli esper­ti in mate­ria a Pietro Ric­chi det­to il Luc­ch­ese. Lui­gi del Pozzo