Il Comune vende un vecchio edificio scolastico: col ricavato costruirà l'asilo di Rovizza

Un milione e mezzo di euro

07/12/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sirmione

Il mil­ione e mez­zo di euro che il comune incasserà dal­la ven­di­ta delle ex scuole servi­ran­no a finanziare il prog­et­to per la costruzione del­l’asi­lo nido di Roviz­za. La cosa potrebbe pas­sare inosser­va­ta come sem­plice oper­azione di bilan­cio, in realtà coi sol­di rica­vati dal­l’alien­azione del vec­chio edi­fi­cio sco­las­ti­co si sareb­bero dovu­ti real­iz­zare allog­gi per i res­i­den­ti. Non c’ è trac­cia di questo nel pro­gram­ma tri­en­nale delle opere pub­bliche, così come del prog­et­to del parcheg­gio sot­ter­ra­neo nel piaz­za­le Por­to. «Quest’ opera non è sta­ta abban­do­na­ta — dice il sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari — solo che non è sta­ta inseri­ta nel piano tri­en­nale tut­to qui». Accan­to­na­to il prog­et­to del parcheg­gio sot­ter­ra­neo, coi sol­di rica­vati dal­la ven­di­ta delle ex scuole ele­men­tari di Ansa de’ sarà real­iz­za­to un altro plesso sco­las­ti­co di non poca impor­tan­za, come il nido alla Roviz­za, quartiere in costante espan­sione demografi­ca. La vicen­da delle ex ele­men­tari si trasci­na da oltre quindi­ci anni con alterni e com­p­lessi pas­sag­gi. L’at­tuale pro­pri­età risul­ta essere del­la soci­età milanese Geco, quel­la che acquistò l’im­mo­bile nel 1996, dopo che la trat­ta­ti­va col comune di Sirmione si con­cluse, preve­den­do la costruzione fra l’al­tro di immo­bili abi­ta­tivi, in una zona scarsa­mente dota­ta di parcheg­gi. Il tut­to sot­to il con­trol­lo comu­nale. Ma anche questo pas­sag­gio restò let­tera mor­ta fino ad arrivare ai giorni nos­tri, quan­do l’asses­sore all’ur­ban­is­ti­ca Pier­lui­gi Bianchi ha saputo imprimere alla vicen­da una accel­er­azione che è risul­ta­ta alla fine pos­i­ti­va. Non ci saran­no nuovi allog­gi nel­l’ex scuo­la ele­mentare, ma i fon­di incas­sati finanzier­an­no la costruzione del­l’asi­lo di Rovizza.

Parole chiave: