«Leggere fa bene» Lo dice libro-giovani Scrittori e autori incontrano il pubblico dal 14 al 16 ottobre

Un premio e tante iniziative culturali

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Pro­muo­vere la let­tura tra i gio­vani, una fas­cia all’ap­paren­za refrat­taria ai lib­ri anche se l’es­pe­rien­za accu­mu­la­ta dal Comune di Desen­zano par­la di man­can­za di gui­da e di pro­poste di let­tura. E’ un prog­et­to ambizioso quel­lo che la cit­tà garde­sana mette in cantiere ormai da due anni con il suo «Desen­zano Libro Gio­vani», pre­mio let­ter­ario che si sno­da in tre gior­nate con incon­tri, dibat­ti­ti, let­ture teatrali e la pre­sen­za di scrit­tori autorevoli, come Luca Doninel­li, Erri De Luca, Rober­to Vec­chioni che è anche apprez­za­to can­tau­tore e per anni ha lavo­ra­to e dimora­to sul Gar­da. Dunque, dal 14 al 16 otto­bre Desen­zano diver­rà la pic­co­la cap­i­tale del libro con lo slo­gan «Leg­gere fa bene alla tes­ta», sec­on­da edi­zione, orga­niz­za­to dal Comune e da Arcilet­tore. L’in­gres­so a tutte le inizia­tive, inclusi gli incon­tri con gli autori, è gra­tu­ito. Sarà l’oc­ca­sione anche per le sco­laresche parte­ci­pare a questi incon­tri, in questo caso i docen­ti dovran­no preno­tare per tem­po all’Uf­fi­cio Istruzione (tel. 030.9994235–9994237). Nel­la tre-giorni del pro­gram­ma ver­rà pre­mi­a­to, inoltre, il vol­ume più vota­to dai ragazzi lo scor­so anno e ver­ran­no pre­sen­tati i dod­i­ci volu­mi in con­cor­so nel­la prossi­ma edi­zione. Il mec­ca­n­is­mo del pre­mio è sem­plice. Le bib­lioteche e le librerie che aderiscono all’inizia­ti­va pro­pon­gono i volu­mi e for­niscono le schede di votazione su car­ta o diret­ta­mente tramite inter­net. Lab­o­ra­tori di let­tura pro­muovono i volu­mi pres­so la popo­lazione gio­vanile e anche pres­so gli inseg­nan­ti e gli oper­a­tori delle bib­lioteche. L’o­bi­et­ti­vo è quel­lo di fare pro­poste, trac­cia­re per­cor­si, con­frontare le espe­rien­ze di let­tura. La let­tura, sosten­gono gli orga­niz­za­tori, rimane uno stru­men­to di rif­les­sione indi­vid­uale, ma diven­ta più preziosa quan­do viene con­di­visa, cre­an­do un cir­co­lo vir­tu­oso di sti­moli e di cresci­ta. Il via a ques­ta sec­on­da edi­zione «Libro gio­vani» è giovedì 14 otto­bre alle 15.30 con una tavola roton­da dal tito­lo «La leg­gerez­za del leg­gere: scuo­la e let­tura si incon­tra­no» in pro­gram­ma nel­la Sala Vines­sa di Palaz­zo Bagat­ta e nel­la quale par­ler­an­no Lidia Rav­era, Gian­lu­ca Morozzi, Mar­co Philopat e Fabio Zuc­chel­la. In quest’oc­ca­sione si ter­rà la pre­mi­azione del­l’­opera vincitrice del­la pas­sa­ta edi­zione. Alle 20.45 seguirà nel­l’au­di­to­ri­um Celesti il lab­o­ra­to­rio dei let­tori. Si trat­ta del­la pre­sen­tazione dei lavori prodot­ti dai Lab­o­ra­tori comu­nali “Lab­o­ra­to­rio Cin­e­ma” (Audio­vi­sivi Mul­ti­me­di­ali) a cura di Mario Piavoli (figlio del noto reg­ista poz­zolengh­ese Fran­co) ed Andrea Man­nuc­ci. Ven­erdì 15 otto­bre sarà il turno degli scrit­tori e degli autori che, a par­tire dalle 10 fino alle 20.45, incon­tr­eran­no il pub­bli­co, divisi tra palaz­zo Bagat­ta, sala Pao­lo VI e audi­to­ri­um Celesti. Ulti­ma gior­na­ta del pre­mio let­ter­ario è saba­to 16 otto­bre con vari appun­ta­men­ti sem­pre con scrit­tori e per­son­ag­gi del­la let­ter­atu­ra che par­ler­an­no a par­tire dalle ore 10 al Celesti per pros­eguire alle 15.30 con Rober­to Vec­chioni, can­tau­tore e scrit­tore, docente liceale che ha inseg­na­to anche per qualche tem­po al liceo “Bagat­ta” di Desenzano.