Annunciati 180 espositori per circa 20mila metri quadrati di esposizione su quattro padiglioni

Una fiera «risparmiosa»

19/09/2007 in Fiere
Di Luca Delpozzo
Francesco Di Chiara

«Il mar­ket­ing ter­ri­to­ri­ale sarà il vero pro­tag­o­nista di Prog­et­to Casa» paro­la di Ezio Zorzi, diret­tore del che da saba­to ospiterà la 15° edi­zione del­la rasseg­na ded­i­ca­ta alla casa. Una man­i­fes­tazione che dur­erà ben sette giorni, fino alla domeni­ca suc­ces­si­va 30 set­tem­bre. A pre­sen­tarne gli appun­ta­men­ti prin­ci­pali si sono alter­nati ieri in Bro­let­to il vicepres­i­dente del­la Provin­cia Aris­tide Peli, il vicesin­da­co di Mon­tichiari Ele­na Zanola, il diret­tore Ezio Zorzi con il suo brac­cio destro Sal­va­tore Culcasi.L’ASSESSORE PELI ha sot­to­lin­eato «la con­tin­ua cresci­ta di ques­ta fiera dove Domot­i­ca e risparmio ener­geti­co avran­no gius­ta­mente il dovu­to rilie­vo». Ele­na Zanola ha ringrazi­a­to la Provin­cia, gli oper­a­tori del Cen­tro Fiera e gli stes­si espos­i­tori «per la grande qual­ità del lavoro che ha fat­to crescere Prog­et­to Casa sino a far­lo diventare un fiore all’occhiello del pro­gram­ma fieris­ti­co mon­te­clarense, appa­ia­to alla fiera agri­co­la». Cul­casi ha poi assi­cu­ra­to che vi saran­no molte novità, sia nel per­cor­so fieris­ti­co che nei con­tenu­ti «dove è sta­to dato molto spazio alla qual­ità del­la vita, all’ecologia ed alla spettacolarità».IL DIRETTORE ZORZI non si è las­ci­a­to sfug­gire l’occasione per rib­adire che «questo Prog­et­to Casa riflette ciò che il bres­ciano ed il ter­ri­to­rio cir­costante sa pro­durre e per­tan­to ci sta bene che i trentami­la vis­i­ta­tori pre­visti provengano dalle nos­tre zone e vengano a vedere ciò che mette in vet­ri­na il vici­no di casa. Noi non vogliamo copi­are la Fiera di , ci inter­es­sa il mar­ket­ing ter­ri­to­ri­ale e Prog­et­to Casa lo rap­p­re­sen­ta molto bene».Progetto Casa 2007 pre­sen­terà anco­ra una vol­ta numeri di tut­to rilie­vo: ben 20.000 mq. cop­er­ti, 180 espos­i­tori diret­ti, 4 padiglioni com­pleti, oltre 30.000 vis­i­ta­tori atte­si. «la man­i­fes­tazione — aggiunge il diret­tore Ezio Zorzi — è capace di unire arreda­men­to e com­ple­men­ti, moda e design, novità di set­tore e pro­poste all’avanguardia, mostran­do nei due lunghi fine set­ti­mana di set­tem­bre, di saper trovare il pun­to di equi­lib­rio tra pas­sato ed hi-tech, con­tin­uan­do a pro­porre e ricer­care nuove ten­den­ze e stili». Oltre ai ritorni più gra­di­ti, alle ricon­ferme, anche quest’anno tro­ver­an­no spazio ampi set­tori ded­i­cati alla «Domot­i­ca», realtà in costante evoluzione, o ai com­ple­men­ti d’arredo. Tro­ver­an­no ampio spazio, «ed è una grande risor­sa quel­la che pre­sen­ter­e­mo – con­fer­ma Sal­va­tore Cul­casi – le tec­nolo­gie legate alla pro­duzione di pan­nel­li solari, foto­voltaici, e alla rel­a­ti­va instal­lazione, tan­to per le case come per le industrie.INSOMMA uno spazio rag­guarde­v­ole sarà ded­i­ca­to alle nuove tec­nolo­gie, per la pro­duzione di calore e di ener­gia a bassis­si­mo cos­to, nel pieno rispet­to e nel­la tutela dell’ambiente. Inoltre, sem­pre in tema di calore ci sarà una grande atten­zione per le aziende che pro­ducono ed instal­lano caminet­ti, stufe, sis­te­mi di riscal­da­men­to». Un set­tore in costante cresci­ta, anche gra­zie a mis­ure fis­cali che dovreb­bero incen­ti­vare la real­iz­zazione di questi impianti. Di rilie­vo anche lo spazio ded­i­ca­to ai marmisti, non mancherà nep­pure il con­sue­to ango­lo per il set­tore sposi. Il taglio del nas­tro è in agen­da alle 17 di saba­to 22 settembre.