Guidizzolo, la Provincia approva la bozza del progetto

Via libera alla tangenziale

30/01/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.d.

Ieri mat­ti­na è sta­ta con­seg­na­ta alla Provin­cia di Man­to­va la boz­za del prog­et­to defin­i­ti­vo per la vari­ante guidiz­zolese del­la Statale 236. «Quel­lo di ieri — affer­ma il sin­da­co Car­lo Mac­cari che era accom­pa­g­na­to dagli asses­sori Pietro Gial­di­ni e Lino Val­busa — è sta­to un pas­sag­gio molto sig­ni­fica­ti­vo. In questo prog­et­to si sono defin­i­ti tut­ti i pun­ti crit­i­ci, recepen­do, di fat­to, gli accor­di inter­venu­ti con i Comu­ni di Cavri­ana e Medole durante gli incon­tri avu­ti tem­po fa in e in ammin­is­trazione provin­ciale. La Provin­cia — all’in­con­tro era­no pre­sen­ti il vicepres­i­dente Clau­dio Camo­car­di ed i tec­ni­ci Mar­cel­lo Rabit­ti, Glo­ria Vanz e Giulio Biroli — ha accetta­to le soluzioni pro­poste così che ora, su ques­ta base, i prog­et­tisti han­no manda­to di pro­cedere alla stesura del prog­et­to defin­i­ti­vo che ver­rà poi pre­sen­ta­to alla Provincia».Tutto questo uni­to al fat­to che la Regione ha già finanzi­a­to il 50 per cen­to del­l’­opera (cir­ca 18 mil­ioni di euro) e l’al­tro 50 lo sarà non appe­na con­clusa la fase prog­et­tuale, non las­cia dub­bi sul­l’im­por­tan­za del momen­to. La pos­i­ti­va risoluzione dei trac­ciati, che trovano la loro sis­temazione seguen­do le indi­cazioni a loro vol­ta for­nite dagli ammin­is­tra­tori locali inter­es­sati, è sen­za dub­bio il vei­co­lo migliore per giun­gere al com­ple­ta­men­to del­la prog­et­tazione defin­i­ti­va. D’al­tro can­to non è più pos­si­bile pro­cras­tinare quest’­opera. Saran­no ormai ben oltre 25mila i veicoli che, quo­tid­i­ana­mente, tran­si­tano su quest’ar­te­ria che negli ulti­mi anni ha vis­to aumentare in maniera espo­nen­ziale il traf­fi­co, leg­gero e pesante. Non si con­tano più i trasporti eccezion­ali che attra­ver­sano il cuore del paese; non si con­tano qua­si più, purtrop­po, gli inci­den­ti di diver­sa grav­ità dove non man­cano le vit­time. E tal­vol­ta, questo ha richiesto devi­azioni del traf­fi­co che ha dovu­to inter­es­sare la zona res­i­den­ziale con dis­a­gi per tut­ti. Sen­za con­sid­er­are i prob­le­mi per col­oro che abi­tano pro­prio in fre­gio alla statale. Nat­u­rale la sod­dis­fazione dei cit­ta­di­ni nel vedere la ques­tione avviar­si final­mente a con­clu­sione.

Parole chiave: