Il countdown verso la South Garda Road del 29 e 30 settembre è ufficialmente cominciato, con la presentazione in grande stile per la South Garda Road nella sede della Provincia di Brescia. Sport, famiglia, turismo, internazionalità gli ingredienti base che alimentano il successo della granfondo. Ed a Desenzano del Garda si vedono già vetrine addobbate a tema.

Ecco la south garda road: sport e territorio al servizio dei ciclisti

15/09/2012 in Sport
Di Luca Delpozzo

Il gra­do di matu­rità di un even­to non si misura solo nel giorno in cui si con­cretiz­za, dal­la coor­di­nazione del­lo staff, dal­la ges­tione dei bik­ers in gara, dal pub­bli­co ai bor­di delle strade, ma anche e soprat­tut­to da quan­to le isti­tuzioni e di con­seguen­za il ter­ri­to­rio cre­dono nel prog­et­to. E quale miglior modo per testare quan­to la South Gar­da Road ha fat­to pre­sa nel cuore delle autorità se non nel giorno del­la pre­sen­tazione uffi­ciale del­la gran­fon­do di Desen­zano del Gar­da (BS), che ha avu­to luo­go nel pomerig­gio di ven­erdì 14 set­tem­bre nel­lo sce­nario uni­co di Palaz­zo Bro­let­to, e non in una stan­za a caso, ben­sì nel­lasala con­sigliare del­la Provin­cia di Bres­cia. A fare le veci di padrone di casa lo stes­so pres­i­dente del­la Provin­cia , affi­an­ca­to dall’Assessore al Tur­is­mo ed alla Cul­tura del­la Provin­cia di Bres­cia , dall’Assessore al Com­mer­cio, al Tur­is­mo ed ai Servizi del­la Margheri­ta Per­oni, dal neo sin­da­co di Desen­zano del Gar­da accom­pa­g­na­ta dall’Assessore allo Svilup­po Eco­nom­i­co Valenti­no Righet­ti, a cui si sono uni­ti i tan­ti ospi­ti, tra i quali il main spon­sor Alber­to Fan­ti­ni, il pres­i­dente di Adi­ci Luca Bon­di­oli, gli ex pro­fes­sion­isti su stra­da Andrea Ton­ti e Clau­dio Chi­ap­puc­ci, ed ovvi­a­mente Tazio Pal­vari­ni, deus ex machi­na del­lo Sport Nature Tour. I fili con­dut­tori che han­no saputo unire tutte queste per­son­al­ità sono state le parole sport e tur­is­mo, un binomio che ha fat­to del­la South Gar­da Road una gran­fon­do di liv­el­lo inter­nazionale, un’accoppiata vin­cente sot­to­lin­ea­ta dalle parole di Sil­via Razzi: “La South Gar­da Road è una eccel­len­za bres­ciana, è ormai un “brand” capace di dare un qual­cosa in più al ter­ri­to­rio: per­me­tte di riem­pire alberghi, da vis­i­bil­ità alle unità pro­dut­tive locali, e da la pos­si­bil­ità di conoscere il ter­ri­to­rio anche in un peri­o­do soli­ta­mente rel­e­ga­to come fine sta­gione”. La Provin­cia sarà in pri­ma fila, con una maglia dis­eg­na­ta da Gib Sports recante la dic­i­tu­ra “Una provin­cia che corre… anche in bici­clet­ta”. “Desta­gion­al­iz­zazione” è il ter­mine ripreso da più par­ti, anche dall’assessore allo svilupp o eco­nom­i­co del­la cit­tà di Desen­zano Valenti­no Righet­ti: “L’obbiettivo è quel­lo di allun­gare la sta­gione esti­va ed il peri­o­do di vacan­za, cosa pos­si­bile se riesce a coin­vol­gere il paese (il con­cor­so per le migliori vetrine è già com­in­ci­a­to e sta riscuo­ten­do un grande suc­ces­so), e se si riesce a fare sen­tire ago­nisti ed ama­tori parte di questo progetto”.La South Gar­da Road del 29 e 30 set­tem­bre prossi­mo è un’occasione per la cit­tà garde­sana, lo sa bene il sin­da­co Rosa Leso: “dire che Desen­zano è un’eccellenza non è affat­to un’ipocrisia, per­ché la nos­tra cit­tà mette a dis­po­sizione a offerte a 360°, dal tur­is­mo sporti­vo, a quel­lo enoganos­tro­mi­co, alle espe­rien­ze riv­olte alle famiglie. Tut­to questo gra­zie anche alla sin­er­gia con la Regione Lom­bar­dia ed alla Provin­cia di Bres­cia”. Una sin­er­gia che va avan­ti anche con la benedi­zione dell’Assessore Regionale ai servizi del­la Regione Lom­bar­dia Margheri­ta Per­oni, che sot­to­lin­ea l’importanza del rap­por­to tra le isti­tuzioni, realtà locali e soci­età, con un obbi­et­ti­vo ben pre­ci­sio: “Solo se si ped­ala tut­ti insieme si può val­oriz­zare un ter­ri­to­rio: dob­bi­amo rius­cire a ren­dere com­pet­i­ti­vo un ter­ri­to­rio, è l’unico modo è quel­lo di far vivere al tur­ista delle emozioni, per questo il binomio tur­is­mo più sport è asso­lu­ta­mente vincente”.L’invito del­la Per­oni alle ammin­is­trazioni locali è quel­lo di pro­muo­vere e val­oriz­zare il lavoro delle asso­ci­azioni come lo Sport Nature Tour, un invi­to colto dal pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia Daniele Mol­go­ra. “Il tur­is­mo sporti­vo per la nos­tra giun­ta ha una grande voce in capi­to­lo, e una gran­fon­do come la South Gar­da Road va a com­pletare l’immagine sporti­va e tur­is­ti­ca del­la nos­tra provin­cia, inseren­dosi per­fet­ta­mente nel mosaico che la provin­cia ha dis­eg­na­to. Il per­cor­so stes­so, che attra­ver­sa 24 comu­ni, oltre che essere molto vario offe panora­mi e scor­si di grande liv­el­lo del nos­tro ter­ri­to­rio”. Panora­mi che i pre­sen­ti han­no potu­to ammi­rare già nel video real­iz­za­to da Alca­me­dia, un con­cen­tra­to di tut­to ciò che il bas­so gar­da può offrire agli sportivi. 24 comu­ni dice­va­mo, attra­ver­sa­ti da tre dif­fer­en­ti per­cor­si, il cor­to di 60 per 340 metri di dis­liv­el­lo, il medio di 102 km con 750 metri di dis­liv­el­lo, ed il lun­go di 130 con 1475 metri di dis­liv­el­lo. “Devo anco­ra decidere quale affrontare”, è la rispos­ta di Clau­dio Chi­ap­puc­ci, vinci­tore di una San­re­mo e più volte pro­tag­o­nista al Giro d’Italia ed al Tour de France, alla incalzante doman­da del­lo speak­er Fabio Bal­bi. “Il medio!”, non ha dub­bi Andrea Ton­ti, 4 volte maglia azzur­ra ai mon­di­ali in lin­ea. Il cor­ri­dore marchi­giano sarà a Desen­zano anche in veste di respon­s­abile del­la Bike Divi­sion, agen­zia con la quale è impeg­na­to nel­la pro­mozione delle gran­fon­do ital­iane all’estero e di quelle straniere in Italia, e che ha scel­to la South Gar­da Road “pro­prio per­ché è una di quelle gran­fon­do inter­nazio nali che stan­no mostran­do una grande voglia di crescere”. Tra gli ospi­ti alla pre­sen­tazione non pote­va man­care Alber­to Fan­ti­ni, che con la sua azien­da, la Fan­ti­ni srl, leader mon­di­ale nel­la pro­duzione di mac­chine agri­cole, sup­por­ta l’evento, insieme a Luca Bon­di­oli, pres­i­dente di Adi­ci, che regalerà a tut­ti gli iscrit­ti un capo tec­ni­co di asso­lu­to val­ore, con oltre il 90% dell’innovativa fibra Dryarn. Salu­to finale del patron di Sport Nature Tour Tazio Pal­vari­ni, che non man­ca di salutare e ringraziare le oltre 600 per­sone coin­volte nel­la buona rius­ci­ta dell’evento, tra le quali anche OTC, una garanzia nel sis­tema di cronome­trag­gio, rap­p­re­sen­ta­ta in Palaz­zo Bro­let­to da Mas­si­m­il­iano Mar­tinel­li. “Sono molto tran­quil­lo, per­ché gra­zie alla col­lab­o­razione con le isti­tuzioni, ed agli spon­sor, ed al mio staff sti­amo facen­do un otti­mo lavoro. Abbi­amo sot­to con­trol­lo tut­to meno una cosa: il meteo”. Ma si sa, il buon lavoro viene sem­pre rip­a­ga­to, e siamo sicuri che anche madre natu­ra saprà riconoscerlo.