Villa Romana di Desenzano illuminata: alcune foto in anteprima

Parole chiave: -
Iscriviti al nostro canale
Di Luigi Del Pozzo

Martedì prossimo, 1 marzo, verrà inaugurata la nuovissima illuminazione della Villa Romana. Un vero e proprio evento che permetterà viste, suggestive, anche durante le ore serali.

Grazie alla disponibilità del Funzionario archeologico della Soprintendenza Archeologia della Lombardi, dr.ssa Maria Fortunati, siamo in grado di offrire ai nostri lettori, in assoluta anteprima, alcune immagini della nuova location.
I

l 1 marzo 2016, alle ore 19,00, sarà presentato presso l’Area Archeologica della Villa Romana in Desenzano del Garda, il Service disposto dal Rotary Club Salò Desenzano per dotare il sito di un adeguato impianto di illuminazione che consentirà, ai cittadini ed ai frequentatori della città Gardesana, di effettuare visite serali o notturne di questo importante e significativo insediamento romano.

L’impianto di illuminazione, che ha trovato il pieno accordo e sostegno della Soprintendenza Archeologica della Lombardia, è stato progettato dall’Ing. Renzo Dusi (Presidente 2014-2015 del Rotary Club Salò Desenzano), scomparso improvvisamente nel gennaio scorso.

Il costo dell’intervento, realizzato sotto la regia dell’Ing. Dusi, è stato per lo più a carico del Rotary Club Salò Desenzano, in parte della Soprintendenza e completato anche grazie al positivo contributo dell’Azienda Goccia di Brescia, che ha fornito i corpi illuminanti.

Questo nuovo Service, svolto a breve distanza da quello precedente che aveva impegnato il Rotary Club Salò Desenzano nel restauro dell’Aratro più antico del mondo, custodito presso il Museo Rambotti, sottolinea l’impegno del sodalizio per contribuire alla tutela e valorizzazione del patrimonio presente sul Territorio.

In relazione a quanto sopra è gradito inviarLe l’invito alla presentazione dell’Area Archeologica della Villa Romana illuminata, cui seguirà alle ore 20,00 circa, una cena Rotariana presso il vicino Park Hotel di Desenzano.

Parole chiave: -

Commenti

commenti