giovedì, Aprile 18, 2024
HomeAttualitàDopo 51 anni dalla chiusura delle "Scolette" maestri e scolari si ritrovano

Dopo 51 anni dalla chiusura delle “Scolette” maestri e scolari si ritrovano

Dopo 51 anni dalla chiusura delle “scolette” di località Saline, la cui attività scolastica è cessata nel lontano giugno 1967, scolari e maestri si ritrovano insieme per ricordare i momenti della giovinezza e dello studio così diverso dai nostri giorni.

Oltre un centinaio di scolare e scolari e che hanno frequentato l’edificio di località Saline, a pochi chilometri dal capoluogo, sulla provinciale Verona-Lago, fino agli anni sessanta si sono rivisti nella chiesa della madonna della neve, a Colà, nel giorno della Festa della Liberazione, ed assieme a loro tre maestri storici del luogo, ancora in vita e con tanta voglia di stare insieme ai loro scolari di allora: la ” maestra” per antonomasia, Anna Maria Azzali con ben 93 primavere sulle spalle, Renzo Bacilieri e Norberto Masi.

Commozione, ricordi, abbracci, festa per tutti.

“Per alcune generazioni è stata il solo punto di riferimento, un luogo di incontro, di gioco, di familiarità – ha esordito prima della messa Luciano Modena, fratello del celebrante Don Giuseppe, direttore spirituale della casa San Fidenzio – con bambini che avevano una sola cosa in comune: il vivere in mezzo alla campagna, con pochi mezzi a disposizione, con la vita tipica della comunità agricola. Tutti siamo andati a scuola il solo tempo per imparare a leggere e scrivere, e poi subito a lavorare, ad aiutare le famiglie. E tutto questo grazie a questi maestri che non si stupivano se andavamo in classe con le scarpe sporche di fango o con i pantaloni rattoppati. Ci hanno solamente voluto bene, insegnato, amato, fatti crescere, diventare uomini e donne capaci di coniugare la vita con la famiglia, la società, la solidarietà, il senso di comunità.”

Don Giuseppe Modena ha ripreso nella sua omelia i concetti espressi dal fratello Lucano, inserendoli nel contesto pastorale e religioso di una comunità ancora viva, ricordando nel contempo anche tutti coloro che sono più in vita e che non hanno potuto rivivere questo momento di amicizia e di ricordo.

“La commozione dei tre maestri si è letta chiaramente sui loro volti – conferma Augusto Modena coordinatore della giornata – e per tutti noi loro ex scolari non ci poteva essere giornata più bella. Non ha voluto mancare neanche mia sorella Suor Guerrina, superiora della casa del Clero di Verona, che ha frequentato anche lei la scuola di Saline.”

“Posso solamente dire che è stato un momento commovente, unico, una vera festa per tutti – sostiene la maestra Azzali- perchè alla mia età non avrei mai creduto di poter rivedere tanti scolari che ho visto proprio crescere sotto i miei occhi. Una vera grazia del Signore.”

Nella foto ex scolari delle scuole saline con gli ex Maestri. Secondo da sx Augusto Modena, don Giuseppe Modena, suor Guerrina Modena, Anna Maria Azzali, maestro Renzo Bacilieri ultimo a dx maestro Norberto Masi sulla scalinata della Madonna della neve.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video